Ponsacco, senza lavoro da due anni: 45enne si suicida lanciandosi dal sesto piano

Un operaio di 45 anni si è suicidato lasciandosi cadere dal sesto piano di un palazzo che ospita anche la filiale di una banca a Ponsacco. I Carabinieri stanno indagando per capire le motivazioni del gesto disperato

Lascia una moglie e una figlia di 13 anni, l'operaio 45enne che ieri si è suicidato lasciandosi cadere dal sesto piano di un palazzo, che ospita anche la filiale di una banca a Ponsacco. Un ultimo gesto disperato, sul quale si sta ancora indagando per capire meglio le dinamiche e le motivazioni, tra cui ci sono senz'altro i problemi economici della famiglia che viveva a San Giuliano Terme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Carabinieri hanno rifertito che la vittima non abitava nel palazzo di Ponsacco, città di alcuni suoi parenti. L'uomo era disoccupato da due anni e secondo le prime indagini si sarebbe tolto la vita proprio a causa di un forte stato depressivo causato dalla mancanza di lavoro. Il 45enne avrebbe raggiunto il sesto piano utilizzando la tromba delle scale, alla quale si può accedere liberamente. (Fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento