Argini del Fiume Serchio: partiti i lavori del taglio della vegetazione

Un intervento che permette di usufruire al meglio dei percorsi ciclopedonali utilizzabili dopo l'allentamento delle restrizioni per l'emergenza Covid-19

Sono partiti oggi, venerdì 8 maggio, i lavori di manutenzione del fiume Serchio, relativi al primo taglio della vegetazione presente sulle criniere arginali, a cura del Consorzio di Bonifica Toscana Nord. “La prima tranche di interventi, iniziati non appena lo ha concesso l’allentamento delle misure del lockdown per l’emergenza sanitaria in corso, proseguirà sul nostro territorio fino al prossimo 15 giugno, e coprirà tutto il perimetro del fiume Serchio che attraversa il nostro Comune, da Migliarino a Filettole fino al confine con Lucca, e da Migliarino fino alla foce del Serchio, compreso il tratto sull’Aurelia. Ringrazio pertanto il Consorzio di Bonifica per essersi attivato a partire da lunedì 4 maggio per la partenza dei lavori. Si tratta di lavorazioni di fondamentale importanza per il nostro territorio, adesso che abbiamo riaperto i percorsi ciclopedonali lungo gli argini del fiume Serchio, che famiglie e cittadini possono utilizzare per passeggiare all’aria aperta nel rispetto delle prescrizioni regionali vigenti, dopo settimane in cui è stato necessario restare in casa” afferma il sindaco Massimiliano Angori. “Inoltre, la nostra amministrazione comunale ha provveduto, nei giorni scorsi, al taglio dell’erba anche nelle Piazze Garibaldi e Pasolini di Vecchiano, centrali per il nostro borgo. Adesso che le ditte sono nuovamente al lavoro, e soprattutto se la situazione di emergenza si stabilizzerà ulteriormente, procederemo anche con altri interventi e lavorazioni finalizzati a un sempre maggiore decoro e sicurezza del nostro territorio” aggiunge il primo cittadino.

“I lavori relativi al secondo taglio della vegetazione degli argini e dei pennelli e al taglio unico delle sponde dovranno, inoltre, iniziare a partire dal prossimo 17 agosto e dovranno essere ultimati entro il 15 novembre di questo anno. Ogni altro eventuale lavoro puntuale di sistemazione arginale dovrà essere comunque ultimato entro il 15/11/2020” dichiara il presidente del Consorzio Toscana Nord, Ismaele Ridolfi. “La proficua sinergia con il Comune di Vecchiano, dunque, prosegue senza sosta, sia per lavorazioni di questo tipo che garantiscono stagionalmente una maggiore fruibilità del territorio, sia per quanto concerne lavorazioni strutturali relative al rafforzamento della difesa idraulica ed idrogeologica di tutte quelle zone del Comune di Vecchiano che lo necessitano”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Covid, estetisti e parrucchieri restano aperti: "In questi mesi prova di grande affidabilità e serietà"

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento