Turismo cittadino: le proposte allo studio per il rilancio

Sono state illustrate mercoledì nel corso della III Commissione consiliare del Comune di Pisa. Non sono mancate le polemiche con i consiglieri di opposizione che hanno abbandonato la seduta

Bonus vacanze per le famiglie in difficoltà economica, riduzioni sul costo del biglietto dei bus che collegano la città al litorale, ampliamento del suolo pubblico per le attività di somministrazione. Sono alcune delle proposte contenute in un documento discusso ieri, 13 maggio, dalla Commissione 'Cultura-Turismo' del Comune di Pisa e con il quale l'Amministrazione comunale vuole provare a rilanciare il turismo cittadino. "Un documento che è solo una bozza - ha sottolineato la presidente della Commissione, Maria Punzo - ed è aperto al contributo di tutti i consiglieri".

Le proposte

Più nel dettaglio il documento propone tutta una serie di interventi come ad esempio: la richiesta alla Regione di contribuiti a fondo perduto per la creazione di un fondo per il rilancio del turismo; la creazione di un pacchetto sociale per le vacanze, anche tramite voucher, per le famiglie in difficoltà economica; di prendere in esame, in accordo con la Regione, riduzioni sul costo del biglietto del bus dal centro al litorale; cercare soluzioni, a livello di trasporto locale, per potenziare il numero di bus, bikesharing e monopattini, e l'attivazione di un servizio navetta che colleghi i parcheggi scambiatori con il parco di San Rossore creando accordi anche con privati; l'ampliamento del suolo pubblico per le attività di somministrazione; dotare di connessione Wi-Fi le maggiori piazze cittadine in virtù del fatto che molte prenotazioni avverranno tramite piattaforme online; incentivare il turismo fluviale; creare accordi per una formula di pernottamento 3x2.

Polemiche

Nel corso della discussione non sono mancate le polemiche con i consiglieri comunali di minoranza, Gabriele Amore (M5S), Olivia Picchi (Pd) e Francesco Auletta (Diritti in Comune), che hanno abbandonato la seduta in segno di protesta. La protesta è dovuta a fatto che il documento redatto dalla presidente della Commissione, la consigliera Maria Punzo (Lega), è stato ricevuto dagli stessi consiglieri solo pochi minuti prima dell’inizio della seduta, senza che fosse fornito loro il tempo necessario per analizzare le proposte e proporre eventuali modifiche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante il dibattito sono invece intervenuti i consiglieri Giovanni Pasqualino (Lega), Annalisa Cammellini (Lega), Antonio Veronese (Patto Civico), Giulia Gambini (Nap-Fdi) e Virginia Mancini (Forza Italia). Il tema verrà comunque discusso nella prossima riunione della Commissione che si terrà venerdì prossimo, 15 maggio, alle 9, sempre in videoconferenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni comunali a Cascina: i risultati definitivi

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento