Morto a Vecchiano, la precisazione del figlio: "Deceduto per cause non legate al Coronavirus"

Massimiliano Angori ha incontrato il figlio dell'uomo di 77 anni inserito nel bollettino regionale: "Positivo a marzo, poi sempre negativo"

Il sindaco Massimiliano Angori

Fa chiarezza il sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori sulla morte dell'uomo di 77 anni, inserito tra i decessi nel bollettino Covid-19 della Regione Toscana dello scorso 17 agosto.
"Questa mattina (ieri 18 agosto, ndr) Alessandro Passerini il figlio del nostro concittadino deceduto, Paolo Passerini, è venuto in Comune a Vecchiano, nel mio ufficio - scrive in un post Facebook il sindaco Angori - Alessandro nella mattinata odierna ha fatto una serie di approfondimenti, confrontandosi con il personale sanitario, e alla fine ha deciso di raccontare la sua versione sul padre, scomparso nella serata di domenica, affinché venga fatta chiarezza sul motivo della dipartita del proprio caro. Non volendo in alcun modo sminuire la portata della pandemia che in questo momento sta investendo il mondo, e ha provocato e provoca dolore e decessi anche nel nostro Paese, mi sembra doveroso riportare le parole di Alessandro".

"Nel suo percorso sanitario Paolo è stato ricoverato nel mese di marzo - prosegue Angori, riportando la versione del figlio - successivamente, a seguito di tamponi da Covid19, ha mostrato una positività che è volta alla negatività nel giro di pochi giorni. Nel periodo seguente è stato sottoposto di nuovo ad ulteriori tamponi che sono sempre risultati negativi, fino alla fine dei suoi giorni. Paolo si è spento lentamente nella sera del 16 agosto scorso per cause non legate al Coronavirus; infatti attualmente la salma di Paolo si trova esposta alla sala del commiato della Pubblica Assistenza di Arena Metato dove è possibile andare a porgere l'ultimo saluto".

(nella foto il sindaco Massimiliano Angori)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento