menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Toscana vaccinati i primi 84 ultraottantenni

Sono 14 i medici che hanno somministrato le dosi nel primo giorno di avvio delle vaccinazioni anti-Covid dedicate agli over 80

Sono 84 gli ultraottantenni toscani protagonisti di una giornata che segna l’avvio storico di una nuova fase della campagna di vaccinazione contro il Covid-19.
Quattordici medici di 12 ambulatori, distribuiti in tutte le province toscane, hanno somministrato ieri la prima dose di vaccino a 84 persone over 80 in totale, dando, per primi in Italia, un esempio di pronta disponibilità nel proteggere la salute dei loro assistiti più fragili. A ciascun medico è stata consegnata una fiala con 6 dosi di vaccino.
“Oggi è un giorno da ricordare. Abbiamo avviato una nuova fase della campagna di vaccinazione, che nella nostra regione è spinta al massimo, dosi permettendo - commenta il presidente Eugenio Giani, che ha tenuto a battesimo l’iniziativa, recandosi in un ambulatorio di Firenze - grazie alla stretta alleanza con i medici di famiglia, che abbiamo suggellato con un accordo sottoscritto con le loro organizzazioni sindacali, riusciremo a vaccinare tutti i nostri ultraottantenni in ogni angolo della Toscana. Solo così possiamo farcela, solo se ognuno di noi farà la sua parte e agirà con senso di responsabilità, dedizione, impegno e altruismo. Tutte qualità che in Toscana sono ampiamente rappresentate”.

“I dati nazionali parlano chiaro. La Toscana è tra le prime Regioni italiane per capacità vaccinale, 8 punti percentuali sopra la media nazionale, e questa prima giornata, dedicata agli over 80, è stata per noi un ulteriore importante test, per affinare la macchina organizzativa e condividere le esperienze, che matureremo direttamente sul campo, per fare sempre meglio e con maggiore efficacia - aggiunge l’assessore alla Sanità, Simone Bezzini - nei prossimi giorni metteremo in pista altri momenti di formazione e informazione, sul modello dei webinar che abbiamo già organizzato in remoto nel fine settimana, ai quali hanno partecipato oltre 1400 medici di famiglia, cui va il mio più profondo ringraziamento per la fattiva e appassionata collaborazione. Inoltre, nei prossimi giorni e settimane, la vaccinazione degli ultraottantenni crescerà progressivamente, anche con l'arrivo di nuove forniture di vaccini. La rete, che è venuta a crearsi, si rafforza ogni giorno di più, con il contributo costante delle Asl, del volontariato e dei territori impegnati in prima linea. Anche se abbiamo ancora molto lavoro da fare, sono certo che insieme ce la faremo”.

Nei prossimi giorni, dunque, aumenterà il numero dei medici coinvolti e delle dosi di vaccino messe a loro disposizione per i propri assistiti. Inoltre, saranno aperte, sempre sul portale regionale, le agende tramite le quali i medici di famiglia potranno iniziare a prenotare i primi vaccini per i propri assistiti con più di 80 anni, dopo averli contattati e aver concordato data, ora e luogo della vaccinazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Attualità

Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento