rotate-mobile
Cronaca

Vaccini antinfluenzali: i medici di base di Pisa rilanciano la prenotazione digitale

La piattaforma è stata potenziata da Netmedica Italia ed è raggiungibile dai siti mivaccino.com e ciadottore.it

Semplificare la procedura e rendere più facile l'organizzazione: la campagna di vaccinazione antinfluenzale entra nel vivo sul territorio pisano e lo fa con uno strumento confermato rispetto al recente passato, ma potenziato e migliorato. Il portale digitale di prenotazione del siero contro l'influenza di stagione era stato lanciato dodici mesi fa dalla Federazione dei medici di medicina generale della provincia di Pisa con discreti risultati. Per il 2021 la piattaforma è nuovamente in funzione e grazie al supporto informatico di Netmedica Italia, un'azienda specializzata nella gestione di software a uso medico e sanitario, è più performante e facilmente fruibile sia dai pazienti che dai medici.

Luca Puccetti, segretario provinciale Fimmg, spiega il funzionamento del portale: "Per accedervi è sufficiente digitare sul motore di ricerca www.mivaccino.com oppure www.ciaodottore.it. Entrambi gli indirizzi portano alla piattaforma di prenotazione. Qui i pazienti, attraverso un menu a tendina da compilare con i propri dati personali, possono selezionare la data della vaccinazione fra quelle indicate dai rispettivi medici di base. Questa piattaforma è molto utile anche per i medici, poiché consente loro di programmare autonomamente il calendario delle somministrazioni, e nel caso rimodularle in base alla disponibilità delle fiale".

Un tema, quest'ultimo, che rappresenta il tasto dolente dell'intera campagna. "I problemi sorgono a monte - commentano i colleghi Serena Batini e Antonio Zoppi - l'emergenza Coronavirus ha letteralmente fagocitato il resto delle problematiche. Tra queste c'è quella dell'approvvigionamento delle fiale di antinfluenzale. Le aziende produttrici viaggiano su quantità ridotte e, di conseguenza, ci è impossibile calendarizzare somministrazioni ad ampio raggio. Possiamo lavorare soltanto nel breve periodo, con il rischio che i pazienti più anziani o fragili contraggano l'influenza e sviluppino sintomi simili a quelli del Covid, innescando una catena di controlli che potrebbe essere evitata facilmente".

Al momento in tutto il territorio provinciale hanno aderito alla piattaforma 150 medici di base, ma soltanto una ventina hanno già attivato la loro sezione all'interno del software. "Tutti gli altri nel giro di pochi giorni consentiranno ai rispettivi pazienti di sfruttare la prenotazione online - conclude Puccetti - naturalmente ci sono alcune categorie di popolazione che rientrano nella campagna antinfluenzale, stabilita dalle linee guida del Ministero della Salute. Principalmente i fragili e gli over 60".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini antinfluenzali: i medici di base di Pisa rilanciano la prenotazione digitale

PisaToday è in caricamento