Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Parere Enac sulla vendita di Toscana Aeroporti Handling a Consulta: "Posti di lavoro ancora più a rischio"

Diritti in Comune e Fratelli d'Italia esprimono forte preoccupazione sulle rilevazioni dell'ente nazionale

La vendita del comparto handling da parte di Toscana Aeroporti alla società Consulta (che già opera negli aeroporti toscani) determinerebbe una posizione monopolistica contraria alle normative vigenti. E' quanto emergerebbe dal parere rilasciato dall'Enac a seguito della richiesta di chiarimenti fatta dalla seconda Commissione di controllo e garanzia del Comune di Pisa, su iniziativa del gruppo Diritti in comune. Con la cessione "si determinerebbe quindi - valutano il consigliere Francesco Auletta insieme al collega di Firenze di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi - uno scenario legalmente non sostenibile la cui soluzione sarebbe una ulteriore gara o una cessione del proprio ramo d'azienda da parte di Consulta. Insomma un nuovo spezzatino con l'ingresso almeno di un altro soggetto, in un meccanismo in cui le tutele e le garanzie occupazionali e salariali per le centinaia di lavoratori e lavoratrici coinvolti in questa propria svendita in nome dei profitti privati sarebbero ancora più a rischio".

"Ci chiediamo come sia possibile che Toscana Aeroporti abbia tenuto nascosto questo domino che si innescherebbe e come i soci pubblici non abbiano mai posto questa semplice domanda che svela ancora una volta il modello predatorio e speculativo di una società" incalzano, annunciando che "alla luce di quanto emerso porteremo nuovamente con urgenza la questione nei consigli comunali di Pisa e Firenze, per difendere il lavoro e l'interesse pubblico. Ci è sempre stato detto che nel libero mercato il pubblico non potrebbe intervenire, ma qui si stanno violando persino i principi di quello stesso mercato tanto esaltato da destre e Partito Democratico".

All'attacco di Toscana Aeroporti va anche Fratelli d'Italia, sia dalla Regione che dal Comune di Pisa. "A fine aprile la società che gestisce gli aeroporti toscani aveva annunciato che Consulta spa fosse interessata ad acquistare Toscana Aeroporti Handling, oggi scopriamo che era tutto un bluff. Enac ha illustrato che l’operazione sarebbe infattibile, altrimenti Consulta spa si troverebbe in una situazione di monopolio nei due scali toscani. Come è possibile che i vertici di Toscana Aeroporti non lo sapessero?", scrivono insieme Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Diego Petrucci, consigliere regionale FdI e Maurizio Nerini, capogruppo di Fratelli d’Italia Pisa Nel Cuore.

"Il management di Toscana Aeroporti - spiegano Torselli e Petrucci - dimostra di non essere all’altezza di governare una società così importante che si occupa di gestire un’infrastruttura strategica quali gli aeroporti toscani. Questa volta Toscana Aeroporti oltre a fare l’ennesima brutta figura, ha dato una palese dimostrazione di incompetenza. Le parole di rassicurazione della Giunta Giani per il futuro dei lavoratori dell’Handling non bastano più. Serve una presa di posizione forte nei confronti di imprenditori che agiscono senza scrupoli".

"Il comunicato di Enac ha confermato tutti i dubbi che avevamo espresso sia nella Commissione di garanzia sia nelle uscite pubbliche in tv e sui giornali, ma anche quando siamo stati al presidio dei lavoratori all'aeroporto. La battaglia sta, finalmente, avendo dei capisaldi sui quali poggiare la legittima azione, ma forse dobbiamo anche pensare ad altro: siamo sicuri di voler restare dove non siamo i benvenuti? Si può esercitare il controllo dall'esterno visto che anche la Regione abdica al proprio ruolo? Questo sarà il dibattito importante in un futuro molto prossimo" chiude Nerini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parere Enac sulla vendita di Toscana Aeroporti Handling a Consulta: "Posti di lavoro ancora più a rischio"

PisaToday è in caricamento