Venerdì, 18 Giugno 2021
life

Rifiuti, verso l'estensione del porta a porta: a settembre altri quartieri coinvolti

Una serie di assemblee per spiegare ai cittadini del Cep, Barbaricina, I Passi, Porta a Lucca e Porta Nuova il funzionamento del sistema domiciliare di raccolta rifiuti

Il Comune di Pisa prosegue l'impegno per l'estensione del porta a porta negli altri quartieri cittadini. A settembre infatti sarà la volta del Cep, Barbaricina, I Passi, Porta a Lucca e Porta Nuova. L’ampliamento del servizio di raccolta domiciliare riguarderà circa 12mila utenze domestiche (nuclei familiari) e oltre mille utenze non domestiche (studi ed attività commerciali), per un totale di circa 23mila cittadini. Nei quartieri dove è già stato introdotto (Riglione, Oratorio, Coltano, Ospedaletto, Sant'Ermete, Putignano Cisanello, Piagge e Pisanova per un totale di 36.800 abitanti) il sistema ha permesso di arrivare al 70% di raccolta differenziata

Lunedì 30 maggio alle 21 nella Sala Parrocchiale della Chiesa Santo Stefano in via Santo Stefano, si terrà la prima delle assemblee pubbliche per spiegare ai cittadini i cambiamenti riguardanti la raccolta domiciliare dei rifiuti. Sono interessati gli abitanti di Porta a Lucca da via Contessa Matilde a via Rindi compresa.

Seguiranno altri incontri:

- Lunedì 6 giugno ore 21 Sala Parrocchiale Chiesa Santo Stefano via Santo Stefano, interessati i residenti di Porta a Lucca da Via Rindi a Largo Duca d’Aosta;
- Martedì 7 giugno ore 21 Circolo Arci I Passi via XXIV Maggio Largo Duca d’Aosta per I Passi;
- Martedì 14 giugno ore 21 Circolo Arci Unità via Boccherini  per il Cep;
- Lunedì 20 giugno ore 21 Polo Didattico Etruria UNIPI via Diotisalvi per Porta Nuova da zona via Bonanno a zona via Andrea Pisano;
- Martedì 21 giugno ore 21 Oratorio Parrocchiale Chiesa Sant’ Apollinare via Rook per Barbaricina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, verso l'estensione del porta a porta: a settembre altri quartieri coinvolti

PisaToday è in caricamento