Politica Centro Storico

‘A proposito di Pisa’ al sindaco: "Noi del Pd, ora le primarie"

I "ristrutturatori" lanciano il guanto a Filippeschi e iniziano una raccolta firme per le primarie. La replica di via Fratti:"Capriole linguistiche". Nel Pd pisano volano gli stracci

Il sindaco Marco Filippeschi

"Scusaci Sindaco, ci scusiamo con chi si è sentito offeso dalle nostre critiche. Non pensavamo fosse necessario spiegarlo: la nostra è una critica politica; nessuno ha messo in dubbio l'onestà e la buonafede di chicchessia". Continua la polemica a distanza tra il laboratorio “A proposito di Pisa”, movimento nato da una costola del Pd, e i quadri dirigenti del partito. Nella lettera aperta inviata ieri al sindaco Filippeschi il movimento ha ribadito ancora una volta la propria contrarietà ad alcune scelte operate dall’Amministrazione, ma soprattutto ha voluto rilanciare l’idea delle Primarie, per le quali è stata annunciata una raccolta di firme benché i vertici del partito abbiano già espresso la propria contrarietà alla consultazione. La situazione è per certi versi paradossale perché il laboratorio nato alcune settimane fa si ritiene a tutti gli effetti “interno al Pd”, ma dopo le polemiche dei giorni scorsi lo strappo con il partito appare sempre più netto.  

La divergenza più scottante riguarda le scelte di Filippeschi in merito all’insiediamento di Ikea: "Resta molto grave - affermano i 'ristrutturatori' nella lettera pubblicata sul dito del movimento - che si sia consentita, anche grazie ad una variante urbanistica, una rendita di milioni di euro - pari al gettito dell'IMU, tanto per darne un parametro - ad una società privata per far insediare IKEA. Pensiamo sia chiaro che favorire una simile rendita di posizione non sia un buon servizio all'interesse della collettività e per questo pensiamo che la vicenda meriti una riflessione".

Riflessione che non può non passare attraverso una consultazione che legittimi la candidatura di Filippeschi a guidare nuovamente la coalizione di centro sinistra. "Abbiamo sollevato dubbi anche su altre questioni che l’amministrazione non ha affrontato coerentemente (…), pensiamo siano temi importanti di cui capire e discutere, anche per questo avevamo chiesto di aprirsi ad un percorso che prevedesse le primarie per la scelta del candidato sindaco. Come ci ha risposto il PD pisano? Con ostilità e chiusura, ripetendo il solito refrain: ‘il sindaco ha lavorato bene, merita la riconferma; la «coalizione» si è già espressa alla pari degli organi di partito’. Peccato che tale coalizione non abbia alcun riscontro nazionale e costituisca un'eccezione nella stessa area pisana". 

Da via Fratti però nessun apertura. La risposta dei quadri del partito, affidata alle parole del segretario provinciale Francesco Nocchi e di quello comunale Andrea Ferrante è secca e tagliente. "Il diffuso e sentito bisogno di buona politica dovrebbe, a nostro avviso, consigliare atteggiamenti improntati a serietà, equilibrio e sobrietà. Il gruppo raccoltosi dietro la sigla ‘a proposito di Pisa’ ha scelto evidentemente una linea di condotta diversa,con il probabile intento di guadagnarsi in questo modo una maggiore attenzione da parte dell’opinione pubblica".

"L’accusa di mancanza di trasparenza - continuano i segretari Pd - è un’ insinuazione grave, infondata e gratuita, che non può essere trattata come un argomento qualunque e di cui si deve rispondere, in primo luogo politicamente, senza ipocrisie e capriole linguistiche ma con assoluta e responsabile chiarezza". Infine la risposta sul tema delle primarie. “Noi non temiamo il giudizio – concludono Nocchi e Ferrante - e per questo intendiamo affrontare serenamente il passaggio elettorale chiedendo una riconferma. Dove sarebbero la chiusura e l'imbarazzo? Nel frattempo, non celati dietro un sito internet o un comunicato stampa, ma ben piantati fra le persone, in assemblee pubbliche (la prossima - sulle politiche socio-sanitarie e abitative la faremo il prossimo lunedì - l'ultima - sulle questioni urbanistiche - l'abbiamo fatta tre gironi fa) stiamo costruendo il programma per il prossimo mandato".
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘A proposito di Pisa’ al sindaco: "Noi del Pd, ora le primarie"

PisaToday è in caricamento