Politica

Accordo sulla mobilità per gli studenti dell'Università di Firenze, i GD Pisa: "Inaccettabile la disparità di trattamento"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

"Alla fine di giugno è stata presentata la “Carta dello studente universitario della Toscana”, proposta dai Gd Toscana nel lontano 2012, che dall’inizio del prossimo anno accademico permetterà agli universitari di tutta la nostra regione di usufruire di tutte le mense e musei regionali e altri servizi culturali. In aggiunta a questo, è stato stipulato un accordo che permetterà solo agli studenti dell’Università di Firenze di accedere a tutti i trasporti dell’area metropolitana con il pagamento di una tantum di 48€ a inizio anno. Questa disparità di trattamento si è andata ad acuire alla notizia di questi giorni delle nuove tariffe dei trasporti della Ctt. Gli studenti pisani nel 2019 si troverebbero quindi a pagare 38€ al mese: una quota esorbitante paragonata a quella dei colleghi fiorentini, ma comunque molto più cara dei 12,50€ mensili previsti fino ad ora. Noi Giovani Democratici di Pisa ci battiamo da sempre per politiche che vadano a sostenere il trasporto pubblico: proprio per questo affermiamo che un tale onere per gli studenti pisani sia inaccettabile e le scelte vadano riviste. Chiediamo quindi a tutte le istituzioni di avviare quanto prima anche un tavolo su e per Pisa per esprimere al massimo le potenzialità della Carta degli studenti anche nella nostra città. Come Giovani Democratici di Pisa, inoltre, riteniamo che si debba continuare a investire sulla mobilità sostenibile perché non si dimentichi mai l’obiettivo di rendere più vivibili e meno inquinati i nostri territori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo sulla mobilità per gli studenti dell'Università di Firenze, i GD Pisa: "Inaccettabile la disparità di trattamento"

PisaToday è in caricamento