rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica Oratoio

Raccolta di firme dei residenti di Oratoio contro l'incuria: "Trattati come cittadini di Serie C"

Il consigliere comunale del PD Marco Biondi si fa portavoce del malessere degli abitanti del quartiere di Pisa sudest

"Oggi mi sono state consegnate 225 firme di residenti del quartiere di Oratoio per chiedere all’amministrazione comunale un’attenzione alla manutenzione ordinaria e straordinaria del quartiere" spiega il consigliere comunale del Partito Democratico Marco Biondi. "Dopo 4 anni, che questa giunta amministra la città, il quartiere di Oratoio è stato completamente escluso da ogni tipo di manutenzione o di intervento, trascurato ed abbandonato come se appartenesse ad un altro Comune" è la denuncia dei residenti di cui si fa portavoce Biondi.

"Da qualche mese sono stati terminati i lavori che riguardavano i marciapiedi e le strade di Riglione, non si comprende per quale motivo un quartiere come Oratoio che vive in sinergia con l’adiacente Riglione è stato completamente trascurato. Oltre a non aver effettuato nessun lavoro di manutenzione non vi è nemmeno la previsione di qualche intervento nell’ultimo anno prima delle elezioni del 2023. Oratoio è stato interessato esclusivamente dai lavori di manutenzione della palestra già deliberati dalla passata amministrazione e dalla scellerata decisione di questa amministrazione di prevedere una nuova antenna telefonica.
Antenna che Oratoio subisce per l’accordo di questa amministrazione con la compagnia Iliad per spostare l’antenna del CEP, antenna spostata solo di qualche metro che scontenta sia gli abitanti del CEP sia quelli di Oratoio per via dell’accordo penalizzante".

Biondi prosegue: "Considerato che questa amministrazione aveva promesso una particolare attenzione ai quartieri periferici, a Oratoio si rileva che il governo della città ha completamente abbandonato il quartiere e non ha nessun interesse nel renderlo oggetto di riqualificazione. Oratoio ha marciapiedi e strade in condizioni precarie, dissestati e rotti, che li rendono pericolosi soprattutto per le fasce più deboli, anziani e bambini, che invece dovrebbero avere una maggiore tutela. Come basta guardare le poche aree verdi presenti, in via della Ripaiola o in via Quarto, per vedere la trascuratezza degli arredi, ormai fatiscenti o mancanti. Quando è stato portato l’argomento in consiglio Comunale la giunta ha sempre risposto che al momento non erano previsti investimenti sul quartiere.  Si conclude che per l’amministrazione comunale ci sono quartieri di serie A, di serie B e di serie C. Oratoio sicuramente finisce nella categoria più bassa. Grazie ai cittadini per aver raccolto le firme e per aver portato all’attenzione il disagio".

Denuncia incuria residenti Oratoio 6 agosto 2022

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta di firme dei residenti di Oratoio contro l'incuria: "Trattati come cittadini di Serie C"

PisaToday è in caricamento