Mercoledì, 29 Settembre 2021
Elezioni comunali 2018 Centro Storico

Battiti per Pisa sulle morti sul lavoro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Battiti per Pisa, dopo aver assistito a campagne elettorali nazionali come l’ultima, senza nessun argomento di interesse sociale ma soltanto allettanti promesse studiate per la raccogliere voti, esprime il proprio concreto interesse per un argomento poco trattato anche nella campagna elettorale per le prossime amministrative pisane del 10 giugno: salute e sicurezza sul lavoro. Tra l’altro molto tempo prima, nel 1700, un medico italiano, Bernardino Ramazzini, aveva compiuto una serie di studi ed analisi e, di fatto, fondato la medicina del lavoro. Fu il primo ad effettuare studi sulle malattie professionali e ad elaborare indicazioni per la difesa degli operai. Sebbene il lavoro offra molti benefici economici e di altro tipo, esso presenta anche una vasta gamma di pericoli per la salute e la sicurezza delle persone sul posto di lavoro. Questi includono, ma non sono limitati a sostanze chimiche, agenti biologici, fattori fisici, condizioni ergonomiche avverse, allergeni, una complessa rete di rischi per la sicurezza e un'ampia gamma di fattori di rischio psicosociale, fino ad arrivare al decesso. Considerato che la causa più diffusa è il non rispetto delle normative in materia di sicurezza e delle buone regole lavorative, nel progetto di Pisa vogliamo costituire un gruppo di tecnici comunali e una squadra di Polizia Municipale (u.p.g.) dedicati esclusivamente alla salute e sicurezza sul lavoro. Troppi infortuni, troppe malattie professionali e troppe morti sono legate al mondo del lavoro. Non è accettabile uscire di casa per recarsi a lavoro e non farne più ritorno.

Lista civica Battiti per Pisa Zippel sindaco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battiti per Pisa sulle morti sul lavoro

PisaToday è in caricamento