Coronavirus, Veronese: "Un Fondo per turismo e commercio con i soldi 'risparmiati' dal Giugno Pisano"

La proposta del consigliere comunale di Patto Civico per sostenere i settori tra i più colpiti dall'emergenza

Presentata ieri mattina, dal consigliere comunale Antonio Veronese della lista 'Patto Civico' una mozione con la quale si chiede la costituzione di un fondo di solidarietà a sostegno delle imprese del turismo, commercio e artigianato devastate dalla pandemia. Questa mozione con molta probabilità sarà discussa e votata nel prossimo Consiglio Comunale che la Conferenza dei capigruppo consiliari ha deciso di convocare in video conferenza per martedì  prossimo, 14 aprile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La priorità rimane l’emergenza sanitaria  - così scrive Veronese - ma altrettanto urgente è l’aiuto alle imprese che rischiano di pagare il prezzo più alto di questa crisi e che da alcune settimane sono allo stremo. Centinaia di persone titolari di attività, insieme ai loro dipendenti, vivono il dramma sanitario e economico: hotel, bar, ristoranti, negozi, botteghe, artigiani, guide turistiche, taxi, Ncc, ambulanti che hanno chiuso o perso il lavoro ma che continuano a pagare tasse, mutui e affitti. La comunità scientifica continua a indicare il rispetto rigoroso delle restrizioni come unica soluzione al contenimento del contagio essendo il Covid19 sconosciuto e nessuno è in grado di stabilire la data di una graduale riapertura delle attività economiche - prosegue Veronese - è importante diffidare dagli imbonitori che, per raccogliere facili consensi sulla disperazione degli imprenditori, indicano date in contrasto con le indicazioni della comunità scientifica. La salute pubblica va avanti a tutto! Considerato che la Giunta comunale a causa della epidemia ha cancellato le manifestazioni storiche, Patto Civico propone la costituzione del Fondo di Solidarietà Pubblico, aperto al contributo dei cittadini e delle istituzioni private per garantire risorse a fondo perduto e immediatamente disponibili a sostegno delle imprese del turismo, commercio e artigianato".

"Le risorse individuate - conclude Veronese - per comporre questo fondo sono: quelle del Giugno Pisano rese libere a seguito della decisione della Giunta; quelle della tassa di soggiorno, il cui ammontare l’amministrazione si impegna comunque a garantire con risorse proprie ed a investirle nei settori individuati; versamento dei gettoni dei consiglieri comunali e le risorse risparmiate per le mancate sedute di questi mesi di Consiglio comunale e Commissioni consiliari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Caccia al cinghiale estesa oltre i confini ordinari

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento