Politica

Lavoro, mozione in Consiglio Comunale: "La Farmigea ritiri le procedure di licenziamento"

L'assemblea ha espresso sostegno ai lavoratori che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro

"La Farmigea ritiri le procedure di licenziamento e apra un confronto reale con le organizzazioni sindacali". E’ la richiesta che viene dal Consiglio Comunale di Pisa, che nella seduta di ieri 30 ottobre ha approvato alla unanimità la mozione presentata dal capogruppo di 'Diritti in Comune' Ciccio Auletta.

Nel documento si evidenzia come questa decisione sia stata "assunta unilateralmente e non sia dovuta ad una situazione di crisi, ma ad una scelta aziendale che nel futuro potrebbe mettere a rischio anche ulteriori posti di lavoro". Quindi l'assemblea cittadina "esprime il proprio sostegno ai lavoratori e alle lavoratrici che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro e si unisce alla richiesta delle organizzazioni sindacali di ritirare le procedure di licenziamento ed avviare un reale confronto al fine di trovare una soluzione che garantisca tutti i livelli occupazionali e il futuro stesso dell'azienda vista la centralità ed importanza di un settore come quello commerciale". Inoltre si "impegna il sindaco ad attivare tutte le iniziative opportune, anche in accordo con la Regione".

"Ancora una volta - commenta la lista composta da Una città in comune, Rifondazione Comunista -e Pisa Possibile - grazie ad una nostra iniziativa il tema del lavoro e dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici entrano nella discussione del Consiglio comunale. Ora attendiamo che il sindaco in prima persona si attivi. Da parte nostra continueremo a seguire questa vertenza e a sostenere le mobilitazioni annunciate già da prossimi giorni dalle organizzazioni sindacali per il ritiro dei licenziamenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, mozione in Consiglio Comunale: "La Farmigea ritiri le procedure di licenziamento"

PisaToday è in caricamento