Percorso sulle mura gratis ai residenti: "Quando è stato deciso?"

Question time per il prossimo Consiglio Comunale promosso da Ucic-Prc: "Nei documenti si parla di biglietto di 3 auro, anche se l'amministrazione ha annunciato che sarà gratuito. Chi paga quindi?"

La fila per salire sulle mura del marzo 2017 (Foto Scatà)

"Quanto costa salire sulle mura per i residenti a Pisa? I conti non tornano". Il gruppo Una CIttà in Comune-Rifondazione Comunista ha promosso per il prossimo Consiglio Comunale di giovedì 19 aprile un question time sull'accesso al percorso in quota, camminamento che sarà aperto in regime ordinario a partire dal 18 maggio.

Celebrando l'annuncio, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi aveva affermato lo scorso 12 aprile che "sarà salvaguardata e promossa la fruizione da parte dei residenti, con la piena gratuità dell'accesso al percorso. Vogliamo che nella politica d'incentivazione della mobilità dolce e delle attività motorie che abbiamo promosso rientri appieno la possibilità di camminare sulle Mura e nei percorsi verdi pedonali e ciclabili sotto le Mura, tolti all'incuria e restituiti ai cittadini".

Il problema sarebbe che "in tutti i documenti si parla di un biglietto a 3 euro, come indicato anche nel piano economico-finanziario approvato" dice la lista Ucic-Prc, che analizza: "nella delibera di giunta 217 del 13.12.2016: 'Atto di indirizzo per l'affidamento della gestione del Giardino Scotto, del Bastione San Gallo e delle Mura' si legge 'il piano dovrà comunque prevedere agevolazioni per residenti del Comune di Pisa…' riservando ad altri soggetti l'ingresso gratuito; nella delibera di giunta 68 del 3.0.52016 'Nuovo atto di indirizzo per l'indizione della gara per l'affidamento della gestione delle Mura' si legge che il piano dovrà comunque prevedere 'agevolazioni per i residenti del Comune di Pisa…' riservando ad altri soggetti l'ingresso gratuito; nella determina 1534769 del 24.01.2018 'Concessione del servizio di gestione delle Mura Urbane', all'articolo 14 'Piano tariffario' dello schema di contratto, si prevede per i residenti del Comune di Pisa una tariffa di 3 euro".

Ecco quindi la richiesta di chiarimenti a sindaco e giunta: "Con quale atto è stato deciso di prevedere le gratuità della salita sulle mura per i residenti del Comune di Pisa, modificando quindi sia gli indirizzi politici assunti sia la determina sopracitata? E' questo compatibile con la sostenibilità del piano economico finanziario presentato?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento