Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Biblioteca Universitaria di Pisa: il caso arriva in Consiglio Regionale

Mozione dei consiglieri Pd Mazzeo, Nardini e Pieroni per favorire il rapido recupero: "Anche la Regione può fare la sua parte"

Una Regione Toscana impegnata nel recupero della biblioteca e della Sapienza. E' quanto chiedono con una mozione i consiglieri regionali Pd Mazzeo, Nardini e Pieroni: "La Biblioteca Universitaria di Pisa è fulcro culturale per la città, e non solo - affermano - e deve tornare ad essere aperta e fruibile agli studenti in tempi certi. In questa battaglia che in tanti stanno portando avanti chiediamo che sia anche la Regione Toscana a fare la propria parte attivandosi presso il Ministero dei Beni e le Attività Culturali affinché siano messe in cantiere quanto prima le opere di riqualificazione, che fanno capo al Ministero stesso. E sollecitando l'Università di Pisa perché sia di supporto alle eventuali richieste dell'ente, poiché competente del Palazzo de La Sapienza. Dunque chiediamo alla Regione di farsi promotrice anche di una collaborazione virtuosa tra Università e Ministero perché crediamo che questo possa accelerare i tempi di progettazione e di intervento utili alla struttura".

"Per i lavori di ristrutturazione - fanno il punto Mazzeo, Nardini e Pieroni - i vari soggetti istituzionali coinvolti hanno stanziato 11,9 milioni di euro, ma siamo ancora in assenza della relativa progettazione che spetta al Mibact. Per questo chiediamo alla Giunta di sollecitare l'avvio delle opere, che auspichiamo siano portate avanti di concerto con l'Ateneo che dovrà occuparsi degli interventi di carattere generale sull'edificio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca Universitaria di Pisa: il caso arriva in Consiglio Regionale

PisaToday è in caricamento