Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

“Sicurezza e interventi di manutenzione del territorio sono nel nostro programma, ma anche il rispetto dei valori della nostra Costituzione”: Angori risponde a Tamburini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

“La sicurezza dei cittadini è al primo posto per la nostra Amministrazione Comunale, in continuità, peraltro, con il lavoro svolto dall’Amministrazione che ci ha preceduti. Ne è dimostrazione, tanto per citare un esempio, la messa in funzione della ZTL nella zona industriale, divenuta operativa a partire dallo scorso 1o febbraio, ed il costante impegno di tutto l’Ente per la messa a punto della seconda fase progettuale che prevede la realizzazione di un impianto di videosorveglianza, per il quale abbiamo ottenuto un cofinanziamento da parte della Regione Toscana e che sarà collocato ai punti di accesso delle strade che costituiscono la zona della ZTL”: esordisce con queste parole il Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori, relativamente all’articolo apparso sulla stampa locale del gruppo consiliare Rinnovamento per il Futuro.

“Non solo, la nostra Amministrazione Comunale sta agendo su più fronti: gli uffici comunali stanno lavorando al progetto sugli approdi nella parte privata della sponda del Serchio ed alla messa a punto dei servizi per la prossima stagione estiva a Marina di Vecchiano che conta, ogni anno, migliaia di presenze: basti pensare che, solo nell’estate 2016, sono stati distribuiti 2400 pass ai residenti di Vecchiano e San Giuliano Terme e che le strutture di ristoro sono aperte tutto l’anno. La struttura comunale, inoltre, è in contatto con la Regione Toscana ed il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per sbloccare l’attivazione dei cantieri per la messa in sicurezza del Fiume Serchio: il lavoro del nostro Ente, infatti, da sempre, è soggetto al costante confronto con gli altri Enti competenti in materia, tanto più in un periodo collocato, cronologicamente parlando, in un contesto economico nazionale e mondiale non proprio idilliaco, in cui gli investimenti dei privati non sono all’ordine del giorno”, aggiunge il primo cittadino.

“Per quanto concerne, inoltre, l’ordine del giorno relativo alla “Vendita e diffusione di beni, gadget o oggetti recanti immagine del regime fascista e integrazione del reato di apologia del fascismo”, abbiamo ritenuto opportuno inserirlo tra i punti in discussione nella scorsa seduta consiliare, poiché riteniamo che le istituzioni democratiche, come il nostro Comune, debbano mettere in campo iniziative politiche riguardanti la memoria storica, la Costituzione, la cultura dei diritti e l’educazione alla pace: è, quindi, opportuno precisare che il gruppo consiliare Rinnovamento per il Futuro si è astenuto durante la votazione di suddetto documento, che ha la precisa finalità di tramandare le tradizioni di inclusione solidale proprie del nostro Ente”.

“Per quanto riguarda, infine, gli interventi di manutenzione sul territorio” aggiunge il primo cittadino, “alle discussioni in Consiglio Comunale, preferiamo i fatti concreti: immediatamente dopo il nostro insediamento, insieme agli uffici preposti, infatti, abbiamo eseguito dei sopralluoghi su tutto il territorio al fine di elaborare una mappatura delle nostre piazze e pianificare gli interventi in funzione al grado di priorità; abbiamo monitorato le alberature sia nelle piazze pedonali che lungo le strade carrabili, e siamo intervenuti con le necessarie operazioni di potatura ed abbattimento delle piante, al fine di salvaguardare l’incolumità dei cittadini, per un costo complessivo dei lavori pari a 31.000 euro. Sempre nelle piazze di tutte le frazioni abbiamo sostituito molti giochi che erano ormai danneggiati ed eseguito delle riparazioni. Per quanto riguarda la viabilità, nel mese di dicembre 2016, abbiamo eseguito una prima ricognizione nelle strade principali, dopodiché siamo intervenuti puntualmente eseguendo anche lavori radicali, che comprendono l'asfaltatura di tratti particolarmente estesi: l’importo complessivo di spesa per tali lavori ammonta a oltre 20.000 euro. Una nuova ricognizione per programmare interventi di risanamento per buche ed avvallamenti su tutto il territorio è stata fatta di recente, per cui sarà nostra cura concordare con la ditta affidataria l’avvio dei nuovi lavori. Tutto questo in continuità con il lavoro svolto dalla precedente Amministrazione, che ha eseguito estese asfaltature nei primi mesi dello scorso ann,o per un importo pari a 250.000 euro”, conclude il Sindaco Angori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sicurezza e interventi di manutenzione del territorio sono nel nostro programma, ma anche il rispetto dei valori della nostra Costituzione”: Angori risponde a Tamburini

PisaToday è in caricamento