I consigli per pulire smartphone, tablet e pc

Le stringenti regole emanate per la pulizia riguardano anche gli oggetti che ci portiamo sempre dietro: smartphone, tablet e pc

Lo schermo dello smartphone, la tastiera del computer e il tablet sono tra gli oggetti più sporchi presenti nelle nostre case. Se per togliere l’alone delle dita che ci impedisce di vedere bene lo schermo basta una passata con il panno che utilizziamo solitamente per pulire gli occhiali, non possiamo dire la stessa cosa se il nostro obiettivo è eliminare germi e batteri. In un periodo come questo, dove le regole di igiene devono essere rispettate rigorosamente per preservare la nostra salute, vi proponiamo una breve guida per la pulizia di questi dispositivi, che come dichiarato dagli esperti, possono essere un ricettacolo di tanti microrganismi, compreso il coronavirus.

Come pulire il computer

Il computer è uno dei dispositivi più difficili da pulire. Le fessure e le rientranze di cui è composta la tastiera sono infatti punti in cui si accumulano polvere, briciole e ogni altro genere di sporcizia. Eliminarli non è però impossibile, basta attrezzarsi nel modo giusto. Per pulire la tastiera è sufficiente utilizzare una bomboletta ad aria compressa. Bisogna puntare l’erogatore verso i tasti e spruzzare per fare uscire lo sporco che verrà raccolto successivamente con un panno morbido. Per una pulizia ancora più accurata, riempi una ciotola d’acqua e aggiungi qualche goccia di sapone per piatti. Attenzione: prima di qualsiasi operazione ricordate di spegnere il il pc. Per pulire lo schermo si può utilizzare uno dei tanti detergenti specifici presenti in commercio, online e nei negozi di elettronica ad esempio, oppure ci si può affidare ad un rimedio fai da te. Basterà unire un po’ di aceto e dell'acqua distillata (nella stessa quantità) e mettere la soluzione ottenuta in un nebulizzatore spray. Il liquido potrà così essere spruzzato su un panno morbido in microfibra.

Come pulire smartphone e tablet

Anche per smartphone e tablet la soluzione fai da te adatta alla loro pulizia è a base di acqua calda e poco sapone. Utilizzate un panno in microfibra e inumiditelo leggermente, passatelo su tutte le parti del vostro dispositivo. Acqua e sapone tolgono la maggior parte dei batteri ma per quelli più resistenti serve un vero disinfettante. Una valida alternativa alle diverse soluzioni che si trovano in commercio è un preparato che si ottiene mescolando, nelle stesse quantità, alcol al 70% e acqua distillata. Anche in questo caso, prima dell'operazione è bene spegnere il dispositivo o, se possibile, togliere la batteria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento