Passione Rossa, nel bene e nel male: il Ferrari Club Cascina supera il traguardo dei 30 anni di attività

Fondato nel 1988, il club ruota interamente riunisce tutti i fan della Ferrari di Pisa e provincia. Nel fine settimana appena trascorso ha partecipato all'evento del Gp del Mugello

Correva l'anno 1988 e 17 ragazzi, fervidi sostenitori della Ferrari e del modo di intendere la competizione e la vita esaltato dal 'Drake' Enzo Ferrari, formarono il Ferrari Club Cascina. Un covo di amanti della Rossa più famosa del mondo, che con il tempo si è trasformato anche in un punto di riferimento per eventi collaterali, legati al mondo dei motori ma volti anche al nobile fine della beneficenza. Di quel nucleo originario di fondatori sono rimasti soltanto in cinque: uno di questi è il segretario generale e memoria storica Paolo Turbati.

"In origine la quota associativa era di 10mila lire - spiega - attualmente i soci ordinari sono 49: le iscrizioni sono aperte fino al prossimo 31 marzo. Tutti i nuovi membri potranno ricevere in omaggio l’orologio ufficiale del Cavallino rampante. Anche i più piccoli hanno la possibilità di iscriversi al club: fino ai 14 anni compiuti si può sottoscrivere la tessera da socio junior". Assieme al presidente Roberto Fiorini (anche lui uno dei ferraristi cascinesi della prima ora), ogni anno Turbati si cimenta nell'organizzazione della visita alla fabbrica del Cavallino rampante: "Generalmente uniamo a questa gita anche altri momenti conviviali e di condivisione della passione per la Ferrari. Purtroppo nel 2020 abbiamo dovuto archiviare tutte le idee a causa del Coronavirus".

Fortunatamente la partecipazione all'evento del Gp del Mugello, che si è corso domenica 13 settembre, non è stata cancellata: "I biglietti per assistere dal vivo al Gran Premio erano contingentati - commenta Turbati - ma abbiamo preso parte alla manifestazione di rievocazione storica che si è svolta in pieno centro a Firenze. La Ferrari ha messo in mostra alcuni dei suoi gioielli più belli, ripercorrendo il percorso compiuto nei mille gran premi di Formula 1 nei quali ha gareggiato". 

Già perché, al di là dei risultati attuali decisamente scoraggianti, la Rossa mantiene il proprio fascino e una storia avvolta nel mito: al Mugello la scuderia di Maranello ha tagliato il traguardo dei 1000 Gp. "Un evento straordinario. Nonostante la vittoria del Mondiale manchi da moltissimi anni, nelle giovani generazioni la passione per la Rossa rimane molto forte. Questo è uno dei carburanti più importanti anche per la prosecuzione del progetto del Ferrari Club Cascina" sottolinea Paolo Turbati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento