Sport

Ac Pisa 1909: dopo la sconfitta di Terni, la squadra torna ad allenarsi

Brucia ancora l'1-0 subito in casa della Ternana, specialmente perché i ragazzi di mister Dino Pagliari non hanno saputo sfruttare la doppia superiorità numerica per oltre mezz'ora. Si attendono novità dalla società

Dino Pagliari

La testa va ancora a quei 35 minuti con la doppia superiorità numerica che non sono stati sfruttati a dovere dal Pisa nella gara esterna contro la capolista Ternana: dispiace perché un'occasione del genere ricapiterà tra almeno 10 anni e dispiace soprattutto per quello che il Pisa aveva dimostrato in parità numerica. Dino Pagliari infatti, nel provare ad analizzare cosa non è andato, dovrà partire invece da quanto di buono fatto al “Liberati”, in particolar modo nella prima frazione dove la sua squadra ha tenuto testa ai rossoverdi, concedendogli soltanto il colpo di testa in occasione del gol di Pisacane.

Quello comunque di non riuscire a segnare nemmeno una rete con la doppia superiorità numerica è un fattore da mettere in considerazione quando si allestisce una squadra infarcita di under che sono andati in confusione quando l'avversario, che di under non ne aveva, si è chiuso a protezione della propria area, perdendo tempo e conquistando falli importanti. La situazione non è semplice perché domenica arriva la corazzata Benevento, dopo la quale i nerazzurri affronteranno due trasferte consecutive contro Reggiana e Foligno. Nella sfortuna dei molti infortuni e di una società dal futuro incerto, la squadra ha avuto comunque la buona sorte in fase di composizione dei gironi perché, una squadra così, inserita in un girone tecnico come il B dove vi sono squadre veramente importanti, avrebbe avuto senz'altro moltissime difficoltà in più. Oggi la squadra tornerà ad allenarsi a Calci.


SITUAZIONE SOCIETARIA: In settimana dovrebbero arrivare novità, a meno che non si scelga di arrivare proprio in extremis alla fine del mese. I risultati non troppo entusiasmanti sono indiscutibilmente figli di una situazione non chiara, dove non c'è un capo in grado di prendere decisioni per provare a risistemare la squadra, magari con l'arrivo di un attaccante svincolato. All'orizzonte le strade sembrano diverse, ma ognuna con le sue incertezze e dubbi. Starà a chi di dovere controllare la serietà degli interlocutori sperando che siano in grado di poter garantire al Pisa il futuro glorioso e prestigioso che la città, i tifosi e la squadra meritano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909: dopo la sconfitta di Terni, la squadra torna ad allenarsi

PisaToday è in caricamento