Sport

Arezzo - Pisa 1-0 | Sconfitta indolore: nerazzurri già con la testa ai playoff

Primo tempo soporifero, nella ripresa Moscardelli sfrutta un'indecisione della difesa nerazzurra e consegna agli amaranto tre punti pesantissimi per la corsa alla salvezza. Adesso per il Pisa inizia il percorso dei playoff

Pisa non pervenuto al 'Comunale' di Arezzo, in quella che per la truppa di mister Petrone era l'ultima di campionato in virtù della sosta imposta dal calendario in occasione dell'ultimo turno della stagione regolare. In una partita incolore - anche per demerito dell'Arezzo stesso, va detto - i nerazzurri incappano in una sconfitta indolore, che non complica i piani per gli imminenti playoff. Spareggi che ormai hanno assorbito del tutto l'attenzione e la concentrazione dello spogliatoio, che ha interpretato la partita con gli amaranto poco più che con lo spirito di un'amichevole. 

Al triplice fischio si conta un solo vero tiro verso la porta aretina, con una firma però importante: quella di Daniele Mannini, rientrato dopo il fastidioso infortunio al mignolo del piede. Ecco, se proprio volessimo trovare una notizia nel caldo pomeriggio di Arezzo, è proprio questa: il Pisa ha ritrovato il suo giocatore di maggior talento ed esperienza offensiva, che nei playoff dovrà porsi alla testa dell'ambiente nerazzurro e guidarlo verso lo stesso obiettivo conquistato due anni fa.

La partita

Il Pisa si presenta all'appuntamento con l'ultima di campionato in una veste leggermente differente rispetto alle uscite precedenti. Mister Petrone concede un minimo di riposo ad alcuni elementi che hanno tirato la carretta da inizio stagione, dando spazio a chi dovrà dimostrare di poter essere tenuto in considerazione in vista degli imminenti playoff. Al 'Comunale' di Arezzo non va in scena un vero e proprio turn over totale, quanto più una rotazione ragionata in tutte le zone del campo. Dentro Cagnano nel ruolo di terzino sinistro al posto di Filippini, con Maltese che prende il posto di Gucher in cabina di regia, affiancato da Izzillo in mezzo al campo. In attacco grande occasione per Ferrante, che sostituisce lo squalificato Eusepi. Accanto a lui confermato Masucci.

Mister Pavanel dalla parte opposta del campo schiera il suo Arezzo con il consueto 3-5-2, imperniato sulle idee e i colpi di due vecchie volpi della Serie C come Moscardelli e Cutolo.

I primi dieci minuti del match filano via senza nessun sussulto di rilievo. Le due squadre si affrontano in mezzo al campo dando vita alle canoniche fasi di studio. E' Moscardelli che all'11' prova a rompere l'equilibrio con un sinistro dal limite dell'area, che però si perde ad un metro abbondante dal palo sinistro della porta difesa da Voltolini. I padroni di casa guadagnano terreno, sfruttando anche il grande dinamismo di Cutolo, bravo a svariare lungo tutto il fronte offensivo amaranto. Proprio da una scorribanda del numero 20 sul fondo Moscardelli ha la grande occasione per portare in vantaggio i suoi. Al 18' Cutolo serve il suo capitano al centro dell'area piccola, ma il numero 9 incredibilmente di testa non trova lo specchio della porta e grazia il Pisa.

Sono soltanto due fiammate estemporanee. Passati i brividi, il Pisa si riassesta con ordine in 40 metri e concede all'Arezzo soltanto uno sterile palleggio a centrocampo. I nerazzurri si fanno vedere principalmente sul centrosinistra, dove Di Quinzio e Masucci sembrano essere quelli con più voglia di lasciare il loro segno sulla gara. Dall'altra parte è capitan Moscardelli che prova a caricarsi sulle spalle il peso dell'attacco amaranto. Al 37' il numero 9 è il destinatario di una bella combinazione al limite dell'area pisana: il suo sinistro piazzato trova la bella risposta plastica di Voltolini. Di fatto il primo tempo tramonta su questo episodio. Il Pisa rientra negli spogliatoi senza aver costruito praticamente nessuna palla gol: i nerazzurri non hanno mai dato l'impressione di voler pungere con decisione nella metà campo avversaria. L'Arezzo invece ha provato a proporre qualcosa in più, ma la squadra di Pavanel è sembrata troppo dipendente dalle invenzioni di Moscardelli e la velocità di Cutolo.

La seconda frazione si apre con un cambio: mister Petrone fa rifiatare Lisuzzo, inserendo al centro della difesa Sabotic. E al primo vero affondo, passa l'Arezzo. Al 50' Foglia arriva sul fondo: il suo assist viene sporcato prima dal tocco di Ingrosso e poi da quello di Sabotic, ma la palla resta a disposizione di Moscardelli che di sinistro la piazza sotto alla traversa. 1-0. Chi si aspetta una reazione veemente degli uomini di Petrone resta deluso. Il Pisa continua a 'trotterellare' in mezzo al campo: al di là delle dichiarazioni di rito, i nerazzurri hanno già la testa agli spareggi, e non intendono 'sprecare' energie fisiche e nervose in una partita che non porterebbe alcun vantaggio in termini di classifica finale.

I padroni di casa non commettono però l'errore di calare il livello dell'attenzione, e cercano di mantenere costante la loro pressione sul Pisa. Al 76' Moscardelli si guadagna una buona punizione, che Cutolo indirizza verso la porta nonostante la posizione decentrata. Voltolini fa buona guardia sul primo palo. I nerazzurri trovano un minimo moto d'orgoglio all'80', grazie ad una bella combinazione in velocità fra Cagnano e Masucci: la triangolazione porta alla conclusione di Maltese dall'interno dell'area, ma il numero 8 viene stoppato in angolo dalla difesa amaranto.

Gli ultimi minuti regalano due emozioni per parte. A dieci minuti dal termine Mannini scalda le mani di Ferrari con una botta da lontano, e all'88' Yebli sfiora l'incrocio dei pali della porta nerazzurra con un'insistita azione personale.

Le pagelle

Il tabellino

Arezzo - Pisa 1-0

Arezzo (3-5-2): Ferrari; Muscat, Varga, Semprini; Luciani (91' Talarico), Foglia (69' Della Giovanna), De Feudis, Lulli (85' Yebli), Cenetti; Moscardelli (90' Di Nardo), Cutolo. All. Pavanel

Pisa (4-4-2): Voltolini; Cagnano, Lisuzzo (46' Sabotic), Ingrosso, Birindelli; Di Quinzio (58' Mannini), Izzillo (84' Sainz Maza), Maltese, Lisi (67' Giannone); Masucci, Ferrante (67' Negro). All. Petrone

Reti: 50' Moscardelli (A)

Ammoniti: Sabotic (P)

Note: arbitro Daniel Amabile; angoli 8-7 (2-2); recupero 0' e 4'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo - Pisa 1-0 | Sconfitta indolore: nerazzurri già con la testa ai playoff

PisaToday è in caricamento