Mercoledì, 17 Luglio 2024
Calcio

Eccellenza, Cuoiopelli pronta per i playoff. Marselli: "River tosto, ma abbiamo tutto per passare il turno"

Domenica la semifinale al "Masini". Il tecnico biancorosso, 'veterano' della categoria: "Sarebbe bello arrivare in D con questa squadra"

Utimi giorni d'attesa per i playoff di Eccellenza girone A. Domenica 30 aprile, al "Masini", la Cuoiopelli si giocherà la possibilità di raggiungere il Fratres Perignano, già qualificato in finale, nello spareggio contro il River Pieve, formazione garfagnina rivelazione del torneo. In virtù del miglior piazzamento nella stagione regolare, i santacrocesi possono contare sia sul fattore campo che su due risultati su tre per il passaggio del turno. Dopo l'eliminazione alla fase di spareggio regionale nella scorsa annata, la Cuoiopelli riprova a coltivare il sogno Serie D con una rosa stravolta, ma lo stesso mister Davide Marselli alla guida. In biancorosso da tre anni, il tecnico spezzino ha superato le 300 panchine in carriera nella categoria "Regina".

Davide Marselli, l'intervista a PisaToday

IL PUNTO. "E' stata una buona annata: per il secondo anno consecutivo ci siamo qualificati ai playoff. Lo scorso anno da secondi dietro al Livorno in un campionato da 13 squadre, quest'anno da terzi su 16 con tante squadre forti. La parte più difficile è stata confermarsi nonostante avessimo cambiato quasi l'intera rosa rispetto alla passata stagione. Il Perignano, sulla carta la squadra più attrezzata, ha fatto acquisti mirati su una base solida di giocatori importanti; noi abbiamo preso giocatori altrettanto importanti, ma è inevitabile che il progetto richiede più tempo".

MOMENTI CHIAVE. "Siamo arrivati attaccati al Perignano e a 6 punti dal Cenaia, per cui credo che a fare la differenza siano stati i dettagli. Abbiamo perso i due scontri diretti nel girone di ritorno per 1-0: con maggiore attenzione avremmo potuto fare di più e portare a casa il campionato. E' mancato anche un pizzico di fortuna: penso a Massa, dove abbiamo perso 1-0 una partita dominata, o al 3-3 in casa con la Pro Livorno. Il Cenaia ha vinto meritatamente, è un gruppo molto cementato e ha saputo tenere duro nei momenti decisivi".

SPAREGGIO. "Ai playoff si azzera tutto: i risultati del campionato (roboante vittoria 7-1 in casa; sconfitta 3-1 a Pieve Fosciana, ndr) non sono validi. Sono tutte partite secche, in cui bisogna cercare di sbagliare il meno possibile. Il River Pieve è una squadra compatta, che subisce poco ed è ben organizzata. Se la Cuoiopelli fa la Cuoiopelli dovremmo avere ampie possibilità di andare in finale, viceversa se capitiamo in una giornata storta come è avvenuto qualche volta quest'anno allora si fa dura".

SOGNO. "Pensiamo prima di tutto a domenica, poi, nel caso, avremo un'altra partita difficile contro il Perignano. Se riuscissimo a spuntarla in finale a quel punto credo che possiamo fare molto bene ai playoff nazionali. Arrivare in Serie D sarebbe bello. Vengo da un percorso lungo, fatto in autonomia, cominciato dalle giovanili scalando le varie categorie: questo è stato il decimo campionato in Eccellenza, ma finora non ho avuto la possibilità di fare il salto ulteriore. Spero di riuscirci con la Cuoiopelli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, Cuoiopelli pronta per i playoff. Marselli: "River tosto, ma abbiamo tutto per passare il turno"
PisaToday è in caricamento