Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Sicurezza, nessun agente a Pisa, il sindaco: "Impegni sempre disattesi"

Grande amarezza da parte del primo cittadino pisano e presidente della Provincia che commenta la notizia per cui nessun nuovo poliziotto andrà ad incrementare l'organico della Questura, come richiesto a gran voce

“E’ una notizia scandalosa, per quanto annunciata. I confronti fra le città non reggono. Voglio proprio vedere come il Governo giustificherà in Parlamento questa scelta, a fronte dello stillicidio di fatti allarmanti che Pisa e la provincia subiscono, giorno per giorno. Questa situazione e la mancata risposta del ministro Alfano sta diventando una vertenza fra istituzioni. Ma di certo non per colpa nostra. Noi chiediamo solo quello che ci spetta per una migliore opera di controllo del territorio e di prevenzione delle forze dell’ordine. Una presenza dello Stato proporzionata ai problemi di sicurezza urbana di una città che ha grandi funzioni metropolitane”.

Così il sindaco di Pisa e presidente della Provincia Marco Filippeschi commenta la notizia dell’assegnazione degli allievi del 193° corso per allievi agenti della Polizia di Stato, assegnazione che appunto non contempla Pisa tra le città prescelte.

“I numeri delle presenze e dei flussi nella nostra città sono visibilissimi e sono conosciuti, perché li ho comunicati da anni al Ministero dell’Interno e li ho esposti a ministri, capi di gabinetto e capi della Polizia di Stato. E nessuno ha mai potuto smentirli. Non a caso la situazione anomala di Pisa è attestata nel patto per la sicurezza urbana, recentemente rinnovato e sottoscritto - sottolinea Filippeschi - anche dal sottosegretario Manzione. Non a caso i prefetti e i questori che si sono susseguiti hanno sempre richiesto potenziamenti degli organici”.

“Fino ad oggi abbiamo visto il riconoscimento dei problemi e gli impegni d’attenzione assicurati e sempre disattesi. Chiediamo con forza che si concretizzino fatti - conclude il sindaco - che ci sia un rafforzamento degli organici. E’ una richiesta di tutta la città, senza distinzioni di parte o di categoria. E chiediamo anche che si possa sbloccare l’assunzione dei dieci vigili urbani che il Comune ha già deciso, che è già finanziata, oggi impedita da un assurdo decreto del Governo convertito in legge dal Parlamento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, nessun agente a Pisa, il sindaco: "Impegni sempre disattesi"

PisaToday è in caricamento