All’Università di Pisa la prima summer school italiana di alta formazione in geotermia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Parte all’Università di Pisa la prima summer school italiana di alta formazione in geotermia. Il corso si svolgerà dal 26 giugno al 14 luglio al dipartimento di Scienze della Terra ed è finanziato dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, dalla Agenzia Italiana Cooperazione Sviluppo e dalla stessa Università. Saranno tre settimane di formazione intensiva rivolta a 15 allievi selezionati che provengono da ben sette paesi dell’Africa sub-sahariana - Comore, Gibuti, Etiopia, Kenia, Malawi, Tanzania e Uganda.

Lunedi 26 giugno nella sala mappamondi del rettorato si è svolta la cerimonia di apertura della Summer School alla presenza del rettore Paolo Mancarella, del delegato per l'internazionalizzazione, professore Francesco Marcelloni, del professore Alessandro Sbrana, responsabile della Scuola, del direttore del dipartimento di Scienze della Terra professore Sergio Rocchi e del dottor Giovanni Baticci della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri.

Torna su
PisaToday è in caricamento