Bombardamento di Pisa del '43, il sindaco Conti: "Manteniamo vivo il ricordo"

Commemorazione la mattina di lunedì della tragedia che distrusse gran parte della città

Si è svolta stamani, 31 agosto, la commemorazione del tragico bombardamento aereo del 1943 da parte degli Stati Uniti di Pisa, che distrusse gran parte della città provocando 952 vittime e migliaia di feriti.

Alla presenza delle autorità civili e militari, il sindaco di Pisa Michele Conti ha ricordato come "anche nella nostra città fece irruzione l'orrore della Seconda Guerra Mondiale portando il suo carico di morte e disperazione. Quel giorno, dicono le cronache ufficiali, le vittime furono 952 e migliaia furono i feriti, ma il bilancio è reso ancora più drammatico dal numero mai veramente definito dei dispersi di quella pioggia di piombo caduto dal cielo. La città ha ricordato oggi quelle vittime; il compito delle istituzioni è quello di mantenere vivo il ricordo e abituare i nostri giovani a coltivarne il racconto affinché tutti possiamo meglio comprendere quale strada percorrere per il futuro".

"Alle istituzioni cittadine - ha detto il presidente del Consiglio Comunale di Pisa Alessandro Gennai - è affidato anche il compito di essere da impulso e da monito, anche per le future generazioni, affinché tragedie come quella che ha colpito la nostra città il 31 agosto del 1943 non possa accadere mai più. Il ricordo del bombardamento di Pisa è il baluardo più importante che possiamo erigere a difesa della libertà e della pace".

Una cerimonia si è svolta anche presso la Saint-Gobain Glass, dove morirono 56 dipendenti. Lo stabilimento di Pisa ha osservato questa mattina un momento di raccoglimento, alla presenza della Direzione di Stabilimento e delle Rappresentanze Sindacali Unitarie. E' stata posta una corona d’alloro sul cippo commemorativoLa ricorrenza, svolta secondo le norme anti-Covid, è stata particolarmente sentita: la storia di Saint-Gobain nel nostro Paese è iniziata  proprio con la costruzione dello stabilimento per la produzione del vetro a Pisa, avvenuta nel lontano 1889.

saint gobain bombardamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento