Riparte il censimento de 'I luoghi del cuore' del Fai: in lizza la Chiesa di San Francesco

Il primo classificato nazionale si aggiudica 50mila euro. Voti possibili fino al 30 novembre

E' partito il 30 maggio scorso il nono censimento de 'I luoghi del cuore' del Fai, iniziativa che raccoglie dai cittadini proposte e voti per individuare i luoghi bisognosi di interventi di recupero. Si può votare fino al 30 novembre. Si tratta della fase riservata agli anni pari: dai voti espressi totali si vedrà chi nel 2019, ed in generale negli anni dispari, potrà andare chiedere finanziamenti per le opere necessarie. 

Anche nella fase attuale ci sono dei fondi in palio. Verranno infatti stanziati 50mila euro per il primo classificato nazionale, 40mila euro per il secondo e 30mila euro per il terzo, a fronte della presentazione di un progetto. E' inoltre previsto lo stanziamento aggiuntivo di 5mila euro per i luoghi che supereranno i 50mila voti, indipendentemente dalla posizione in classifica, sulla base sempre di specifici progetti da presentare al Fai. Partner de 'I luoghi del cuore' è Intesa San Paolo: il luogo che raccoglierà più voti nelle filiali del Gruppo e avrà raggiunto almeno 2mila voti beneficerà di un contributo di 5.000 euro.

A vincere complessivamente 50mila euro arrivando secondo nel 2014 fu il Chiostro del Capitolo della Certosa di Calci. Candidata in pectore quest'anno a tentare la fortuna, con il sostegno di pisani e non, è la Chiesa di San Francesco, chiusa ormai da anni e bisognosa di interventi strutturali. Al 7 giugno l'edificio è 20esimo nella classifica generale, prima scelta in provincia di Pisa con 267 voti. Segue la Certosa di Calci al 140esimo posto, con 27 preferenze.

Vedi e vota i luoghi in provincia di Pisa

Nel 2019 saranno pubblicati i risultati, con quindi la possibilità di inoltrare richiesta al Fai l'erogazione dei contributi economici, presentando un progetto secondo le 'Linee Guida per la selezione degli interventi'. Si potrà poi richiedere il layout di una targa commemorativa del risultato ottenuto al censimento, da apporre presso il bene. A censimento concluso il Fai scriverà ai sindaci di tutti i Comuni coinvolti per informarli di quali beni sono stati votati sul loro territorio e per invitarli a prendersene cura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento