rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Pisa e i giovani: si è concluso il progetto 'PartecipiAMO'

Un percorso partecipativo che ha visto il coinvolgimento di ragazzi dai 16 ai 30 anni. Bonsangue: "Emerge grande attenzione a tematiche green"

Si è svolto in Sala delle Baleari l’incontro conclusivo del progetto 'PartecipiAMO! Pisa Città per i giovani', voluto dal Comune di Pisa, con il finanziamento del Consiglio regionale toscano. Scopo del progetto era definire un percorso partecipativo, tramite indagine conoscitiva su un campione di giovani pisani, nella fascia di età compresa tra i 16 e i 30 anni.
L’indagine, realizzata dal Centro interdipartimentale per l’aggiornamento, la formazione e la ricerca educativa (Cafre) dell’Università di Pisa, si è svolta nel periodo da maggio a settembre; mentre nel mese di novembre è stata disposta la costituzione di otto gruppi di lavoro che in due riunioni hanno elaborato proposte e suggerimenti sulla base di alcune tematiche quali 'Empowerment e valorizzazione dei giovani', 'Rapporti con le istituzioni', 'Lavoro', 'Cultura e tradizione', 'Formazione', 'Innovazione, modernizzazione e internazionalizzazione della citta', 'Attività ricreative'.

"Il progetto - spiega la vicesindaco con delega alle politiche giovanili, Raffaella Bonsangue - ha visto, nella sua prima fase, un percorso conoscitivo che ha posto i giovani al centro di una complessa indagine scientifica strutturata, a partire da una rilevazione quantitativa sulla realtà giovanile del territorio, seguita da una indagine qualitativa. Tra le mie numerose deleghe, la materia delle Politiche giovanili mi sta particolarmente a cuore, visto che consente di contribuire ad avvicinare i ragazzi alle istituzioni pubbliche, in un contesto che registra una certa sfiducia delle giovani generazioni che, sono sicura, si possa recuperare e capovolgere. L’indagine è stata molto interessante per la definizione delle politiche giovanili del Comune di Pisa, a partire dalle attività dello Sportello giovani, un progetto cui tengo particolarmente e che, pur essendo nato nel 2019, da gennaio 2022, sarà oggetto di una presentazione pubblica, vista la nuova organizzazione e un nuovo piano esecutivo delle attività svolte, molto ricco e interessante per i ragazzi".

"Tra i molti aspetti che i giovani hanno evidenziato - continua la vicesindaco - vi è quello per l’ecologia, il verde pubblico, in generale il tema Green, anche per quanto concerne il profilo dei trasporti. Tale tema, peraltro in primo piano sia nel PNRR che nell’Agenda 2030, è certamente all’attenzione della Giunta comunale e dei nostri uffici tecnici. Nel Piano urbano della Mobilità Sostenibile di Pisa, approvato nel giugno scorso, è stata dedicata particolare attenzione alle piste ciclabili e, tra le altre, il Comune nel 2021 si è impegnato a realizzare il tratto Marina - Tirrenia; la passerella tra le Cascine Nuove di San Rossore e San Piero; la pista ciclabile da parte di Ikea. Per quanto concerne il Trasporto pubblico locale, da poco assegnato ad un’unica azienda sull’intero territorio regionale, è in corso un’interlocuzione con la Regione Toscana per garantire un servizio sempre più adeguato ed efficiente, con particolare riferimento ai collegamenti sul litorale. In tema di verde pubblico, il Comune nel 2021, oltre all’aggiornamento del proprio Master Plan del Verde 2030, ha realizzato interventi per la piantumazione di 100 alberi per il bosco dei bambini, la ripiantumazione di 300 alberi nell’ambito dell’operazione di rinnovo arboreo, la realizzazione del Terzo lotto del Parco di Cisanello e una nuova area per la sgambatura dei cani. Tutti i progetti a cui ho accennato, potranno adesso essere meglio calibrati in seguito al gradimento espresso nel nostro percorso partecipativo con i giovani".

"Inoltre - continua - prendo atto della necessità di migliorare la comunicazione delle nostre attività, assicurando una presenza e un’informazione sempre più puntale, nelle giuste modalità, in base ai contenuti da promuovere, anche nei Social frequentati dai giovanissimi, quali ad esempio TikTok e Snapchat, per coinvolgere il più possibile i ragazzi nello sviluppo della città. Ci tengo comunque a sottolineare che, sul piano della comunicazione istituzionale, il Comune ha investito molto, anche se naturalmente tutto si può migliorare, attraverso il proprio sito istituzionale, e la presenza su Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin, YouTube e su WhatsApp. Inoltre, sono state attivate campagne di comunicazione su tutti i servizi on-line offerti, oltre a campagne dedicate a specifici temi, quali il turismo e la cultura, nonché una rivista istituzionale, semestrale".

"Per quanto riguarda le deleghe del mio assessorato alle Politiche giovanili - conclude Bonsangue - vorrei ricordare le diverse iniziative poste in essere, anche in stretta collaborazione con le scuole cittadine, i Buoni libro per le loro biblioteche delle scuole, la tradizionale festa dei diciottenni che si è tenuta pochi giorni fa, i progetti relativi al Servizio civile regionale e Servizio civile universale. Infine, lo Sportello giovani, quale sede istituzionale dedicata ai ragazzi della città che, con il loro contributo, partecipazione e frequentazione, può essere punto di riferimento concreto per lo sviluppo dei loro progetti e suggerimenti, nonché sede di eventi informativi e formativi, che saranno fruibili a tutti i giovani".


 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa e i giovani: si è concluso il progetto 'PartecipiAMO'

PisaToday è in caricamento