Coronavirus: "Le aree per cani sono chiuse per evitare assembramenti"

Il vicecomandante della Polizia Municipale di Pisa specifica: "Se le aree risultano accessibili significa che qualcuno le ha riaperte di sua iniziativa violando le disposizioni in vigore"

Le aree di sgambature per cani sono state chiuse a seguito dell'emergenza Coronavirus? E' la domanda che si sono posti alcuni cittadini. "Vi scrivo - entra nel dettaglio una segnalazione fatta a PisaToday - in merito alla chiusura alle aree cani di via Montello e di via Foscolo. Nel primo caso era inizialmente stata disposta solo la chiusura delle aree gioco e fitness limitrofe allo sgambatoio, e per questo era stato creato un accesso esclusivo con chiusura della restante parte del parco. Pochi giorni dopo è stato però chiuso anche lo sgambatoio". Allo stesso modo sarebbe "stata chiusa anche l'area per cani di via Foscolo pochi giorni fa (quindi settimane dopo l'altro), mentre in altre zone della città risultano aree tutt'oggi aperte. Perchè?"

Abbiamo chiesto spiegazioni a Mariano Tramontana, vicecomandante della Polizia Municipale e coordinatore del Comune per la gestione dell’emergenza Coronavirus. "Tramite Avr - spiega Tramontana - è stata disposta la chiusura di tutte le aree di sgambatura per cani del Comune. Questo in seguito al Decreto Legge 19/2020 'Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19'. Se alcune di queste risultano accessibili significa che qualcuno le ha riaperte di sua iniziativa, violando quindi le disposizioni in vigore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Decreto Legge, del 25 marzo scorso, prevede all’articolo 1 comma 2 c, la "chiusura al pubblico di strade urbane, parchi, aree gioco, ville e giardini pubblici o altri spazi pubblici". "Il provvedimento - prosegue Tramontana - ha quindi sostituito la precedente ordinanza sindacale del 16 marzo scorso, che disponeva la chiusura dei cimiteri nonché il divieto di accesso alle aree attrezzate, fitness e sport presenti sul territorio comunale. La decisione di chiudere anche le aree per cani è stata adottata per limitare gli spostamenti e gli assembramenti ingiustificati". Sono state infatti numerose le segnalazioni di assembramenti ricevute dalla Polizia Municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, nuovo picco: 2.765 positivi, 326 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Coronavirus in Toscana, quasi 2mila nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento