rotate-mobile
Cronaca Tirrenia / Viale del Tirreno

Zanzare sul litorale, colpa delle piogge: infestazione anomala di Aedes rusticus

L'amministrazione comunale risponde alle proteste sollevate da molti cittadini che, in occasione della festa del Primo Maggio, sono stati letteralmente presi d'assalto dai fastidiosi insetti sul litorale pisano

Dopo le proteste dei cittadini per l'invasione delle zanzare sul litorale, interviene l'amministrazione comunale. "Le piogge intense e straordinarie degli ultimi mesi hanno creato le condizioni ideali per una infestazione anomala di zanzare in alcune aree del litorale, soprattutto quelle vicine al bosco e alla pineta, da Calambrone a Viareggio - si legge in un comunicato - nelle zone interne all’'abitato di Tirrenia e Marina la diffusione è più limitata. L'’Aedes Rusticus è una specie di zanzara tipica delle lame allagate del sottobosco, caratterizzate da acque ferme e substrato di sottobosco, è di grosse dimensioni, molto aggressiva e attiva durante il giorno e si sviluppa tra l'’inverno e la primavera e termina il suo ciclo con l’'arrivo del caldo. Non si registrano presenze di Zanzara Tigre".

Per contrastare questo fenomeno l'amministrazione comunale ha comunque contattato il Parco di San Rossore per chiedere interventi specifici nelle aree di loro competenza. La riunione tra i rappresentanti dei due Enti è fissata per domani venerdì 3 maggio.
"Contemporaneamente - prosegue la nota - si continua l’'attività di monitoraggio e disinfestazione delle aree pubbliche di giurisdizione comunale secondo un programma stabilito a suo tempo e intensificando gli interventi nelle aree più colpite dal fenomeno".

L'’attività di disinfestazione nelle aree pubbliche comunali è stata affidata, tramite gara, alla Ditta ATI Executive Clinner –Ecorigenera 2001, che periodicamente effettua trattamenti antilarvali nelle griglie, caditoie, fossi, canali ed altri focolai in ambito pubblico. All'occorrenza vengono eseguiti interventi adulticidi su aree verdi pubbliche maggiormente a rischio quali le rive di fossi, canali a cielo aperto, manufatti fognari e sugli immobili di proprietà comunale comprese le zone immediatamente limitrofe.
Gli interventi larvicidi, indispensabili per contenere le infestazioni, hanno un minore impatto rispetto agli interventi contro gli esemplari adulti; interventi questi che sono comunque in programma, in casi eccezionali e in luoghi sensibili, dove si riscontri una notevole infestazione, con prodotti a basso impatto ambientale e fitocompatibili ma che comunque richiedono particolari precauzioni.
Nelle aree private la ditta suggerisce di adottare i normali comportamenti prevenzione previsti contro le zanzare classiche e consultabili alla pagina dell’Ufficio Ambiente.

PROGRAMMA DISINFESTAZIONE


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zanzare sul litorale, colpa delle piogge: infestazione anomala di Aedes rusticus

PisaToday è in caricamento