rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Flussi per lavoro non stagionale 2012: è possibile presentare le domande in modalità telematica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dalle ore 9 del 7 dicembre 2012 fino alle 24 del 30 giugno 2013 sarà possibile inviare, esclusivamente per via telematica, le domande inerenti la procedura per i flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale nel territorio dello Stato per l’anno 2012. La quota complessiva di ingressi, stabilita e ripartita dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 ottobre 2012 – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.273, del 22 novembre scorso – è di 13.850 unità.

Il decreto prevede che, nell’ambito della predetta quota, siano ammessi in Italia n. 2.100 cittadini stranieri per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo, che vanno ad aggiungersi alla quota di 4.000 ingressi di cittadini stranieri che abbiano completato i programmi di formazione e di istruzione nel Paese di origine, ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 286/1986.

Sono, inoltre, previste n. 11.750 conversioni in permessi di soggiorno per lavoro subordinato e autonomo.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente con modalità telematiche a partire dalle ore 09:00 del 7 dicembre 2012 e fino alle ore 24:00 del 30 giugno 2013, secondo le consuete modalità e le caratteristiche tecniche dell’apposito applicativo, che sarà disponibile, per la precompilazione dei moduli di domanda, a partire dalle ore 8:00 del 4 dicembre 2012 al link https://nullaostalavoro.interno.it.

Durante la fase di compilazione e inoltro delle istanze sarà garantita assistenza agli utenti attraverso un servizio di help-desk, raggiungibile attraverso il link “Help Desk”, disponibile sull’home page del citato applicativo. Per i patronati accreditati rimarrà disponibile il numero verde già in uso.

Tutti gli invii, compresi quelli generati con l’assistenza di associazioni e/o patronati, saranno gestiti dal software applicativo in maniera singola, domanda per domanda, e non a pacchetto. La spedizione di più domande con un unico invio sarà gestita, quindi, come una serie di invii singoli, in base all’ordine di compilazione, e sarà generata una singola ricevuta per ciascuna domanda.

Le domande presentate saranno trattate sulla base del rispettivo ordine cronologico di presentazione.

Nell’area di ogni singolo utente, inoltre, sarà possibile visualizzare l’elenco delle domande regolarmente inviate e, all’indirizzo https://domanda.nullaostalavoro.interno.it, potrà essere controllato lo stato di trattazione della pratica presso lo Sportello Unico Immigrazione, affidato alla responsabilità del viceprefetto aggiunto Edoardo Lombardi.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri è consultabile sul sito della Prefettura di Pisa, nell’area tematica “Sportello Unico per l’Immigrazione”, unitamente alla circolare esplicativa congiunta del Ministero dell’Interno e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 26 novembre 2012.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flussi per lavoro non stagionale 2012: è possibile presentare le domande in modalità telematica

PisaToday è in caricamento