Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Tappa pisana per 'Siete Presente': giovani alla Leopolda tra edilizia scolastica, trasporti e diritto allo studio

All'incontro hanno partecipato anche l'assessore regionale Alessandra Nardini e il consigliere della Presidenza regionale per le Politiche giovanili Bernard Dika che hanno fatto il punto sull'impegno della Regione Toscana per risolvere le criticità sollevate dagli studenti presenti

Più spazi a disposizione, aule e palestre, migliori strutture per sopperire alle crescenti necessità della popolazione scolastica, ma anche maggiori collegamenti e un servizio di trasporto pubblico, su gomma e su rotaia, più puntuale ed efficiente.
Questo è quanto emerso nella mattinata di martedì, 22 marzo, alla Stazione Leopolda di Pisa in occasione della quinta tappa di Siete Presente, il tour organizzato da Giovanisì, dove sono intervenuti una settantina di studenti e studentesse in rappresentanza di diciotto istituti del territorio, del Parlamento regionale degli studenti e delle Consulte provinciali. Ad ascoltarli, secondo quanto prevede la formula del percorso promosso dalla Regione Toscana e da Giovanisì, sono stati l’assessore al Diritto allo studio Alessandra Nardini, il consigliere della Presidenza regionale per le Politiche giovanili Bernard Dika, il presidente della Provincia pisana Massimiliano Angori, funzionari e dirigenti della Regione e della Provincia di Pisa.

“Questo tour nelle varie province è davvero molto importante perché ci consente di ascoltare e confrontarci con le studentesse e gli studenti toscani - ha affermato l’assessore Nardini - l'istruzione, il diritto allo studio, è centrale per Regione Toscana. Dal punto di vista  dell’edilizia scolastica vogliamo garantire alle ragazze e ai ragazzi scuole sicure, belle, accoglienti, inclusive, innovative, rispettose dell'ambiente. In questo senso la pandemia ha rimesso l'accento sulla necessità e l'urgenza di investimenti. Noi ci siamo. Il futuro passa soprattutto dalle scuole, e quindi il nostro impegno non può che essere massimo".

Per quanto riguarda le aule e gli spazi, in particolare, è stata chiesta attenzione verso l’edilizia e la necessità di nuovi ambienti scolastici. Tra le richieste ci sono state anche quelle relative ai contenuti e alla programmazione didattica, specie per quanto concerne indirizzi di studi particolari o sperimentali.
Data la natura del territorio provinciale, molto vasto, al centro dell’incontro non poteva che esserci anche la questione dei trasporti. La Regione Toscana, su questi punti, ha in essere dialoghi con Trenitalia per quanto concerne il trasporto ferroviario e con Autolinee Toscane che da qualche mese è l’unico gestore del trasporto pubblico su gomma.
“Siamo di fronte a una generazione che chiede spazi e strumenti di intervento. Le giovani generazioni hanno diritto a risposte e noi siamo qui per fornirle - ha affermato il consigliere Dika - Giovanisì è un progetto della Regione che vuole mettere in campo proprio degli strumenti tesi a ridurre la distanza tra giovani ed Istituzioni. Insieme alla Provincia di Pisa, per quanto riguarda questo territorio, la Regione Toscana cerca di assicurare le risorse possibili all’edilizia scolastica e quindi agli spazi. Nell’ambito della programmazione triennale si può adesso pensare ad interventi anche sulle scuole superiori e non solo su medie, elementari, asili”.
Per quanto riguarda la questione dei trasporti, inoltre, ha precisato: “Le richieste emerse, relative a una maggiore attenzione, sembrano più che ragionevoli. Porremo quanto emerso sia a Trenitalia che ad Autolinee Toscane per le rispettive competenze”.

Sul diritto allo studio, anche in risposta a un gruppo di studenti universitari dell’Ateneo di Pisa che, in avvio di manifestazione, aveva chiesto maggiore attenzione evidenziando la necessità di non dismettere o diminuire questo genere di intervento, Dika ha precisato: “Non vi è nessuna intenzione di smantellare il sistema del diritto allo studio. Anzi, al contrario, in Toscana si vuole incrementare e implementare quello che, nella nostra ottica, è un diritto costituzionale e fondamentale della persona”.
Angori, presidente della Provincia di Pisa e sindaco di Vecchiano, ha infine affermato: “Fa veramente piacere ascoltare idee e proposte così puntuali e pertinenti da parte di ragazze e ragazzi che, pur così giovani, sono in ogni caso ben preparati”. E, rivolgendosi agli studenti e alle studentesse, ha concluso: “Buon futuro, ragazzi. I vostri sogni e il vostro impegno servano a costruire un domani migliore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tappa pisana per 'Siete Presente': giovani alla Leopolda tra edilizia scolastica, trasporti e diritto allo studio
PisaToday è in caricamento