Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Luminara bis, Garzella (PDL), “Ok per due luminare"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La proposta di una luminara bis del deputato del PD, nonché ex Sindaco di Pisa, Paolo Fontanelli, trova una prima risposta dal capogruppo del PDL, in Consiglio Comunale,  Giovanni Garzella che, anzi, rilancia con una sua inedita proposta.  

“E’ interessante la proposta dell'onorevole Fontanelli sulla luminara - così scrive, in una nota, il capogruppo in Consiglio Comunale del PDL.  “Significa che finalmente anche chi Governa la nostra città si è accorto del problema. Bene. Troviamo, ora, insieme, la soluzione.”

“Entrando, quindi, nel merito, se si devono fare due luminare, una, che definirei Laica e l'altra che definirei invece religiosa (dato che è nata così), la veglia spetta allora alla  Luminara Religiosa e storica, l'altra, quella laica, che potremmo anche chiamare la "Notte del Lumino", dopo. D'altro canto se qualcuno vuole dare un colpo al cerchio e l'altro alla botte, sia chiaro che  – così aggiunge l’esponente politico -  la Luminara nasce nelle processioni dei lumi in onore della Vergine Maria poi divenuta la luminara di San Ranieri”.

“Quindi, prima l'aspetto religioso, che è appunto la vigilia, poi l'aspetto mondano che può trovare altra collocazione.  Per essere più precisi, ad esempio,  la vigilia del 17 giugno la luminara religiosa e il sabato successivo la luminara Laica che una volta ogni sette anni si potrebbero incontrare.

“Proprio questa mattina – conclude così, Giovanni Garzella – ho inoltrato questa mia proposta alla Commissione Cultura del Consiglio Comunale con il seguente argomento: Luminara religiosa e luminare laica verso la luminara dell’incontro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luminara bis, Garzella (PDL), “Ok per due luminare"

PisaToday è in caricamento