Violenze su minori nella scuola islamica, Salvini: "Nessuno spazio agli estremisti"

Il ministro dell'Interno ringrazia le forze dell'ordine per l'indagine che ha portato all'arresto di due persone

"Due senegalesi arrestati e un altro denunciato: insegnavano il Corano a ragazzini tra i 7 e i 17 anni a colpi di bastone. È successo a Pisa. Grazie a forze dell'ordine e inquirenti. Nessuno spazio agli estremisti, a chi predica odio, picchia, discrimina le donne. Siamo orgogliosi della nostra civiltà e la difenderemo a tutti i costi". E' il commento del ministro dell'Interno Matteo Salvini su quanto avvenuto a Santa Croce sull'Arno dove la Squadra Mobile della Questura di Pisa, dopo mesi di indagini e l'installazione di telecamere nascoste, hanno scoperto i metodi violenti utilizzati in una sorta di scuola islamica, un doposcuola in un appartamento dove veniva insegnato il Corano a minorenni. Un insegnamento 'aiutato' anche da metodi violenti, con maltrattamenti e l'utilizzo di mazze.
Due le persone finite in manette mentre una terza risulta indagata.
"Lo ripeteremo fino alla morte, queste persone sono libere di professare la loro fede, ma nel rispetto delle regole e dei valori del nostro Paese - commenta invece l'onorevole Daniela Santanchè (Fdi) - i bimbi non si toccano e questo vale per tutti".

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Casting, a Pisa arriva 'L'amica geniale': si cercano comparse

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • Caso Ragusa, la Cassazione conferma: Logli condannato a 20 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento