Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza della Stazione

Stazione, chiuso minimarket: era diventato luogo di bivacchi e risse

Proprio venerdì scorso, durante una lite scoppiata per futili motivi, un ragazzo tunisino è rimasto ferito al torace e alla spalla. Per questo il questore ha deciso di sospendere l'attività, nel quale pregiudicati e oziosi si ritrovavano abitualmente

Sospensione della licenza, ordinata dal questore Gianfranco Bernabei, ad un minimarket, di generi alimentari e non, in Piazza della Stazione, angolo via Mascagni, a Pisa.

Il negozio è stato sanzionato con un provvedimento di chiusura di 10 giorni. Già da alcune settimane era nel mirino degli investigatori per essere diventato un abituale luogo di ritrovo di balordi ed oziosi. L’epilogo si è verificato venerdì pomeriggio quando è scoppiata una violenta lite all’esterno del locale tra cittadini nord africani, culminata con l’aggressione ad un ragazzo tunisino, ferito con un’arma da taglio alla spalla ed al torace ed ancora in prognosi riservata, da parte di un connazionale di 26 anni, pregiudicato, poi identificato e segnalato alla Procura della Repubblica per lesioni gravi.

L’aggressione, scaturita per futili motivi, è sintomatica della grave situazione presente nell’area prospiciente il locale, trasformata in un vero e proprio punto di aggregazione di pregiudicati che, oltre ad acquistare bevande alcoliche al minimarket, sono soliti poi restare nei pressi a lungo, bivaccando.

>>> CONTROLLI IN PIAZZA STAZIONE: DENUNCIATO PUSHER DI 15 ANNI <<<

In considerazione del particolare allarme sociale suscitato da tale situazione, il questore, di recente, ha disposto l’intensificazione dei servizi di controllo in zona, ad opera sia delle volanti che del personale della Polizia Amministrativa e Sociale, al fine di prevenire e contrastare fenomeni di microcriminalità.

Ed è proprio nel corso di questi controlli che gli agenti hanno accertato che il minimarket, soprattutto di pomeriggio e nelle ore serali, opera come fosse un esercizio di somministrazione di bevande, i cui unici clienti, che ininterrottamente entrano ed escono dal locale, acquistano bevande alcoliche e le consumano poi all’esterno, trasformando di fatto gli scalini dei portici e dello stesso minimarket in tavoli e sedie di un bar.

Pertanto, al fine di evitare turbative e tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica, il questore ha adottato il provvedimento di sospensione della licenza del locale per 10 giorni, ai sensi dell’art. 100 T.u.l.p.s..

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione, chiuso minimarket: era diventato luogo di bivacchi e risse

PisaToday è in caricamento