Minimarket vende alcolici oltre l'orario consentito: chiuso per 5 giorni

La Polizia era di servizio per controlli in centro storico, così ha sorpreso un cliente appena uscito con le birre dall'esercizio di via Ulisse Dini

Immagine di archivio

La Polizia di Pisa, Divisione Amministrativa, nella serata dello scorso mercoledì 3 giugno, ha proceduto a sanzionare con la chiusura del locale il proprietario di un minimarket in via Ulisse Dini, sorpreso a vendere bevande alcoliche per asporto oltre l'orario consentito, fissato per le ore 19 dall'ordinanza del sindaco di Pisa. L'azione si inserisce nei controlli svolti nell'ambito delle direttive emanate dal Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica.

Nel dettaglio, alle ore 22.30 circa, gli operatori hanno fermato un cliente che stava uscendo con tre bottiglie di birra, appena acquistate e riposte nello zaino. Una volta identificato sia l'acquirente che il gestore dell'esercizio commerciale è scattata per quest'ultimo la sanzione amministrativa. La multa può andare da un minimo di 400 (280 se pagata entro 60 giorni) a 3mila euro. Il Questore ha disposto l'immediata chiusura per 5 giorni, più un'altra sanzione da 250 a 3mila euro (333 se pagata entro 60 giorni) per aver venduto bevande alcoliche a minori di 18 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento