Moschea e variante stadio: fissata nuova udienza al Tar

Prosegue la battaglia legale fra Comune e comunità islamica dopo il ricorso sul diniego del permesso a costruire

Lo scorso 10 settembre il Consiglio Comunale ha approvato la variante urbanistica sullo stadio. La questione è stata dibattuta in aula, con le proteste di Partito Democratico e Diritti in Comune circa il coinvolgimento nelle previsioni della moschea, nella cui area ora è previsto un parcheggio. L'accusa mossa all'amministrazione dalle minoranze è quella di aver riunito i procedimenti in modo da impedire la realizzazione del luogo di culto.

La comunità islamica è coinvolta direttamente, con il ricorso amministrativo contro il diniego del permesso a costruire che è stato al centro di un'udienza al Tar ieri, 12 settembre. Il risultato è stato però un rinvio della questione. Presso il giudice amministrativo è stata infatti fissata, salvo variazioni, una nuova udienza il 16 ottobre prossimo. La battaglia legale fra il Comune di Pisa e la comunità islamica, proprietaria del terreno dove prima era prevista la moschea, è quindi aperta: il nuovo scontro sarà ora non più sulla riconsiderazione del permesso a costruire, quanto circa la diversa previsione urbanistica sull'area, cioè sul presupposto necessario per ottenere un permesso a costruire. E' quindi possibile che si arrivi all'impugnazione della variante urbanistica stessa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento