Università: alla Normale apre l'unità di ricerca dell'Opera del Vocabolario Italiano 

L'Istituto del Cnr che da anni raccoglie, elabora e pubblica in rete i testi e il vocabolario dell'italiano antico, avrà una sede a Pisa

Sta per essere approvata la costituzione presso la Scuola Normale di Pisa di una unità di ricerca dell’Istituto Opera del Vocabolario Italiano del Consiglio Nazionale delle Ricerche. 'OVI', che ha sede a Firenze presso l’Accademia della Crusca, da decenni raccoglie ed elabora, e negli ultimi anni pubblica in rete in modalità open access, il corpus testuale e il vocabolario dell'italiano antico, dalle origini al XIV° secolo. Il nuovo soggetto alla Scuola Normale si pone l’obiettivo di un ulteriore sviluppo filologico e informatico del corpus, e si inserisce in un contesto di ricerca, quello della Classe di Lettere e Filosofia, da anni pienamente attivo nella repertoriazione digitale dei testi antichi.

La prossima apertura di una unità di ricerca dell’Istituto OVI a Pisa è stata ricordata dal presidente del CNR Massimo Inguscio, ai margini dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Firenze, martedì scorso, commentando il progetto di un museo della lingua che dovrebbe sorgere proprio a Firenze. Il Direttore della Scuola Normale, Luigi Ambrosio, ha confermato che è in corso l’approvazione da parte degli organi di governo della Scuola Normale della convenzione per la costituzione di una unità di ricerca di CNR-OVI presso la Classe di Lettere e Filosofia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Corpus OVI attualmente raccoglie circa 24 milioni di occorrenze dell’italiano antico ed è diventato uno strumento indispensabile per l'intera comunità scientifica nazionale. La nuova unità pisana disporrà di personale di ricerca del CNR e della Scuola Normale. Ne farà parte anche il prof. Lino Leonardi, coordinatore nazionale del progetto 'RENOVO', destinatario di un finanziamento ministeriale per aggiornare il corpus testuale e creare attorno ad esso nuovi strumenti di filologia digitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Coronavirus in Toscana, 90 casi in più: a Pisa 24 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento