Cronaca

Impianti sportivi Pontedera: nuovo defibrillatore donato da Nursind

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il NurSind, il sindacato degli infermieri, nell'ambito della campagna di sensibilizzazione per la prevenzione della morte improvvisa, ha deciso di donare un defibrillatore semiautomatico DAE alla comunità di Pontedera. Il gesto si inserisce nella campagna 'CecchiniCuore' portata avanti ormai da molti anni dal dott. Maurizio Cecchini dell'UO, Medicina d'Urgenza Universitaria dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisa, il quale si occuperà anche della formazione del personale dello stadio,

In collaborazione con l'assessorato alla salute del Comune di Pontedera è stato scelto di collocare il defibrillatore, all'interno dello Stadio E. Mannucci e in particolare nelle vicinanze della nuova struttura di atletica che verrà utilizzata ogni giorno da decine di ragazzi delle scuole superiori cittadine, e che verrà inaugurata venerdì 9 maggio alle ore 18.

Nursind è il sindacato degli infermieri che operano quotidianamente nelle nostre strutture sanitarie a stretto contatto con la popolazione, e sono particolarmente sensibili al tema della salute pubblica. E' accertato che il 90% delle morti improvvise, in particolare extraospedaliere, è causato da un'alterazione del ritmo cardiaco detto fibrillazione ventricolare e che quasi mai la vittima è una persona che ha avuto in passato problemi di cuore, ma anzi spesso le vittime sono bambini e ragazzi in età scolare. E' per questo che la presenza del defibrillatore in ambienti particolarmente frequentati e negli impianti sportivi, diventa indispensabile per avere la possibilità di salvare delle vite. Infatti, se si interviene con un defibrillatore entro 3 minuti dall'evento, la possibilità di salvare una persona oscillano tra il 50% e il 75%: per questo è importante agire subito mentre si aspettano i soccorsi specializzati.

Il tipo di defibrillatore impiantato è di quelli di ultima generazione, che non hanno bisogno di manutenzione. Usare un DAE è semplice e insieme al defibrillatore è stato installato un pannello che riporta tutte le spiegazioni su come applicarlo e comunque il defibrillatore guida l'utilizzatore passo passo su cosa fare e quando (in America lo definiscono "dumb proof", a prova di stupido). L'impegno di NurSind in quest'ambito proseguirà, anche se ci siamo resi conto che c'è molto da lavorare per aumentare la sensibilità verso il problema della morte improvvisa perché, prima di incontrare l'immediata e assoluta disponibilità dell'assessore Franconi, ci sono state chiuse molte porte in faccia da parte di strutture non istituzionali molto importanti della città.

Il segretario provinciale NurSind Pisa
Daniele Carbocci

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti sportivi Pontedera: nuovo defibrillatore donato da Nursind

PisaToday è in caricamento