Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cisanello / Via Giuseppe Garibaldi

Via Garibaldi: occupato di nuovo l'ex centro di accoglienza

Una settimana fa lo sgombero con scontri e tensioni tra attiviste e forze dell'ordine, giovedì 1 giugno una nuova occupazione

A una settimana dallo sgombero dell'ex centro di accoglienza di via Garibaldi, le attiviste della cosiddetta 'Mala Servanen Jin Occupata - Casa delle Donne che combattono' hanno nuovamente occupato, nella prima mattinata di oggi, giovedì 1 giugno, la struttura, dopo una mobilitazione che ha portato anche ad un presidio di protesta davanti a Palazzo Gambacorti.
Le manifestanti sono entrate nel giardino e chiedono il dissequestro dell'immobile. Nel pomeriggio è in programma un'assemblea pubblica.

Il centro era stato occupato abusivamente lo scorso 8 marzo con l'obiettivo di farne uno spazio collettivo in grado di ospitare le donne che per vari motivi si trovano in stato di emergenza abitativa, ma anche di creare uno sportello dei diritti contro le violenze. Il lavoro delle attiviste è proseguito fino ad una settimana fa, quando all'alba del 24 maggio le forze dell'ordine sono intervenute per sgomberare lo stabile, una mattinata densa di tensioni con scontri e disagi alla viabilità. Stamattina la nuova occupazione, al momento all'esterno dell'edificio.

IL VIDEO DEGLI SCONTRI DEL 24 MAGGIO
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Garibaldi: occupato di nuovo l'ex centro di accoglienza

PisaToday è in caricamento