Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Cisanello / Via Giuseppe Garibaldi

Occupazione centro di via Garibaldi, i Riformisti: "La struttura venga inserita in un bando comunale"

Ferma condanna da parte della lista civica per l'azione delle attiviste. "Ci sono associazioni senza sedi, lo stabile potrebbe ospitarle"

Sulla vicenda dell'ex centro di prima accoglienza di via Garibaldi, prima occupato, poi sgomberato e infine nuovamente occupato questa mattina, 1° giugno, intervengono i Riformisti per Pisa.

La lista civica fa sapere che "l'occupazione di luoghi pubblici è un reato ed è giusto procedere come d'ufficio per la liberazione dello spazio. Nessun evento straordinario, inutile gridare allo scandalo".

Il consigliere del CTP 5 Luca Pisani, aggiunge: "A Pisa ci sono associazioni che fanno la fila per avere una 'sede', partecipando a bandi, ma che allo stesso tempo svolgono la loro attività anche se non ce l'hanno la sede". E continua: "Poi ci sono 'associazioni' che con urla, sbraitando e con prepotenza riescono ad ottenere sedi, occupandole scavalcando tutte le altre".
I Riformisti infine lanciano una proposta per il futuro dello stabile di via Garibaldi: "Proponiamo che l'edificio venga inserito all'interno di un bando comunale per ospitare le sedi di associazioni importanti presenti nel nostro territorio, oppure che venga concesso alle scuole presenti nel quartiere per attività di laboratorio, alternanza scuola/lavoro e tirocinio. Una nuova occupazione abusiva è inaccettabile, così come l'abbandono a se stesso e al degrado".
Già dalla prossima settimana i Riformisti porteranno l'argomento all'attenzione del Consiglio Comunale e del Consiglio territoriale di partecipazione. 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione centro di via Garibaldi, i Riformisti: "La struttura venga inserita in un bando comunale"

PisaToday è in caricamento