180 pizze donate al personale sanitario 'in trincea': "Niente è più importante della salute"

I titolari della pizzeria Martino hanno deciso di sfornare pizze per il personale del pronto soccorso, della Misericordia e della Croce Rossa. Un gesto che scalda il cuore

La catena della solidarietà a Pisa non si ferma. E così, dopo la pizzeria Gusto al 129, anche la pizzeria Martino di piazzetta del Crocifisso ha fatto sentire la propria vicinanza a chi, ormai da giorni, combatte in prima linea nel periodo di emergenza dovuto al contagio da Coronavirus.
I titolari del locale Carmine Offreda e Nicoleta Miron hanno deciso di donare ben 180 pizze al personale sanitario del pronto soccorso dell'ospedale Cisanello e agli operatori della Misericordia e della Croce Rossa, 'in trincea' per curare e sostenere i cittadini in un momento difficile come quello che stiamo vivendo.
"Pisa è una città bellissima e deve dare l'esempio a tutta l'Italia - dice il titolare della pizzeria Carmine Offreda - il denaro in questo momento non conta nulla. Niente è più importante della nostra salute e dei nostri cari".

"Sono giorni intensi per il nostro Comitato che, un po’ come in tutta Italia, cerca di far fronte alle nuove esigenze dei più vulnerabili - sottolineano dalla Croce Rossa pisana - capita così che in una mattinata intensa, tra l’organizzazione del servizio di consegna farmaci/ spesa domiciliare ed il progetto per volontari temporanei, arrivi un messaggio inaspettato sulla nostra pagina Facebook: 'Salve. Oggi noi di pizzeria Martino ci impegniamo ad offrire le nostre pizze a voi che state facendo un duro lavoro'".

"Questo gesto di generosità inaspettata, in un istante, ha cancellato tutte le ansie, lo stress e la fatica di chi in questi giorni continua a non mollare nonostante le difficoltà - proseguono, grati per l'iniziativa della pizzeria, dal Comitato di Pisa della CRI - tutto il cibo donato è stato messo a disposizione dei nostri dipendenti e volontari in servizio per mantenere attivi tutti i servizi essenziali: dall’emergenza 118 al trasporto disabili, dall’amministrazione al servizio di trasporto per le dialisi".

"Dopo il Gusto al 129, un'altra pizzeria pisana, Martino, decide di donare le proprie pizze - interviene la consigliera regionale del Partito Democratico Alessandra Nardini - voglio ringraziare i titolari della pizzeria per un altro gesto che scalda il cuore e che onora Pisa e ci ricorda il lavoro incredibile che i professionisti e i volontari della sanità stanno portando avanti. Nessun virus può spezzare la catena della solidarietà. Quando sarà finito questo tempo di restrizioni, andrò personalmente nella pizzeria, per ringraziarli come esponente territoriale nelle istituzioni e per gustarmi una delle loro pizze. Per ora glielo dico virtualmente: bravi e grazie!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Sciopero in sanità, scuola e trasporti il 25 novembre: orari e modalità

Torna su
PisaToday è in caricamento