Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Pontedera, il Movimento Cinque Stelle attacca: "Un altro distributore"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Siamo venuti a conoscenza che a Pontedera Fraz. Il Romito il sindaco Millozzi ha rilasciato il permesso di costruire n. 4/2014 alla Società SIrtam S.r.l. di Pistoia per un nuovo impianto di distributore di carburante al chilometro 51+140 della FI-PI-LI direzione Pisa. Gli abitanti della frazione sono rimasti stupiti quando mercoledi scorso hanno visto gli operai all’opera proprio di fronte al nuovo campo sportivo, intenti a transennare una grande porzione di terreno, la stessa notte e la mattina c’era stato un violento nubifragio e la zona, come succede spesso era finita sott’acqua tanto che gli abitanti di Via Einstein hanno chiesto l’aiuto dei vigili del fuoco che hanno messo in azione le pompe per liberare i campi dall’acqua e permettere il deflusso delle acque dagli scantinati di alcune abitazioni.

Come dicevamo gli abitanti sono rimasti stupiti perché non erano stati informati, infatti il sindaco nei moltissimi incontri pubblici pre-elettorali e anche in quello che si è svolto presso i circolo ARCI del Romito, si è guardato bene dall’informare i cittadini, non sia mai che qualcuno si svegli e faccia qualche domanda, ha parlato di tutto tranne di questo eppure la pag 35 del suo programma è intitolata INSIEME AI CITTADINI e parla di PARTECIPAZIONE E ASCOLTO, la partecipazione del cittadino c’è quando viene informato su cosa avviene sul suo territorio non quando la realtà viene mistificata

Ma torniamo al distributore che dovrà sorgere su una zona non pianeggiante, ci domandiamo perché deve sorgere proprio lì a poco più di 500 metri dallo svincolo di Pontedera in una strada che ha sempre provocato problemi perché progettata negli anni 70 sottostimando le esigenze di traffico degli anni successivi , sprovvista di corsia di emergenza e con requisiti tecnici e di sicurezza non adeguati al traffico attuale. Immaginiamo che ci sia un gran movimento terra a nostro avviso un altro scempio ambientale e i mezzi pesanti dovranno attraversare il centro del Romito proprio vicino alla scuola materna ed elementare, immaginiamo già il caos che si verificherà nell’ora di uscita dei ragazzi dalla scuola, per non parlare dell’inquinamento provocato dal numero dei mezzi. Senza considerare che dopo 3 chilometri nella stessa direzione abbiamo già un altro distributore inaugurato da poco. C’era davvero la necessità di rilasciare questo ulteriore permesso? Sì sappiamo che il Sindaco si è opposto e ha perso il ricorso al TAR, ma chi abita al Romito avrebbe voluto che lui parlasse di questo problema, avremmo studiato insieme una strategia, avebbero potuto raccogliere delle firme, si sarebbero potute interessare delle associazioni ambientaliste, insomma sarebbero stati tutti uniti per aiutarlo a combattere contro questa azienda che vuole inquinare e deturpare la nostra località, ma lui ha preferito tacere, non informarli ed è questo della politica che non ci piace, ed è per questo che è nato il M5 STELLE: perché i partiti stanno a fianco delle lobby e non dei cittadini.
Noi denunciamo questa situazione e faremo quello che potremo nel rispetto della legge, per impedire questo ennesimo scempio in una zona, come lei conosce bene, purtroppo già con notevoli problemi idrogeologici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, il Movimento Cinque Stelle attacca: "Un altro distributore"

PisaToday è in caricamento