Cnr: oltre 2 milioni di euro per 13 progetti di ricerca di Fisiologia Clinica

L'istituto pisano ha intercettato i fondi del bando 'Ricerca e Salute' della Regione Toscana

Il direttore di Cnr-Ifc, Giorgio Iervasi

Con il coordinamento di cinque progetti e la partnership di altri otto, tutti finanziati dal bando 'Ricerca e Salute' della Regione Toscana, l’Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr di Pisa (Cnr-Ifc), conferma il suo ruolo di riferimento a livello regionale per la promozione della ricerca nel settore della salute. Tre gli ambiti dei progetti vinti: medicina di precisione e personalizzata; nuovi modelli organizzativi e gestionali per il miglioramento di assistenza, diagnosi e cura, e riabilitazione nel sistema sanitario regionale ed infine l’ambito dell’oncologia.

Tutti i progetti di ricerca finanziati sono stati particolarmente apprezzati dalla commissione selezionatrice di Regione Toscana. Esempio di lungimiranza progettuale di Cnr-Ifc è Telemo, che nasce come sistema di telemedicina per lo screening del melanoma; ma l’architettura di screening e i metodi di ricerca di nuovi indici diagnostici e prognostici, potranno essere replicabili in altri ambiti, con il fine ultimo non di sostituire il medico nel processo di diagnosi, ma anzi di mettergli a disposizione un potente supporto nella decisione clinica basato sulle più recenti metodiche di Intelligenza Artificiale, nonché di gestione ed integrazione di Big Data. Il progetto ha come partner la Dermatologia degli Ospedali Riuniti di Livorno, la SOD di Istologia Patologica e Diagnostica Molecolare dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze e l’Istituto di Biofisica del Cnr di Pisa.

Il direttore di Cnr-Ifc, Giorgio Iervasi commenta: "I nuovi progetti aggiungono valore alla ricerca Made in Ifc grazie alla promozione di interventi che mirano a sviluppare tecniche complementari alle procedure convenzionali, sia in ambito preventivo che diagnostico e terapeutico, all'apertura anche di nuove frontiere dell'imaging biomedico e a favorire l'accesso alle cure dei cittadini più fragili".

Ecco i cinque progetti dove Cnr-Ifc ha il ruolo di coordinatore: InGene2.0 'Development and application of an integrated, multiparametric system for early genetic diagnosis and personalized treatments in children and adults with neuromuscular diseases' di Raffaele Conte (Cnr-Ifc); Newdem 'Innate immune response in demented patients. Lymphocytes as a potential tool for new biomarkers' di Renata Del Carratore (Cnr-Ifc); Telemo 'An innovative telemedicine system for the early screening of melanoma in overall population' di Marco Laurino (Cnr-Ifc); Pensami 'A Precision mEdiciNe-baSed frAMework to pediatric patients with chronic dIseases' di Alessandro Pingitore (Cnr-Ifc); Braid 'Brugada syndrome and Artificial Intelligence applications to Diagnosis' di  Federico Vozzi (Cnr-Ifc).

Gli altri progetti finanziati con la partnership di Cnr-Ifc sono: Tune-beam, Lunguide, Terminator, Olimpia, Dem-Aging, Gli-Selther, Telos, Dcdnet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

  • In isolamento Covid da oltre un mese: limbo regolamentare per il 'positivo a lungo termine'

Torna su
PisaToday è in caricamento