Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Chiesa di San Francesco: nuova possibilità per il finanziamento del recupero

L'assessore Andrea Serfogli, intervenuto alla riunione del Comitato Pro Riapertura, ha delineato la trattativa in corso per lo sblocco dei 2,4 milioni messi a disposizione dalla Fondazione Pisa

Il sì per partire coi lavori di recupero potrebbe arrivare nel giro di 2 o 3 settimane. E' quanto ha annunciato l'assessore del Comune di Pisa Andrea Serfogli durante la riunione di ieri sera, 4 maggio, del Comitato Pro Riapertura chiesa San Francesco. Sul piatto ci sono i 2,4 milioni stanziati dalla Fondazione Pisa, che fino ad un mese fa apparivano vicinissimi alla loro destinazione, ma poi la firma della donazione al Ministero dei Beni Culturali slittò per delle "clausole ancora da definire".

Serfogli ha fatto il quadro della situazione, descrivendo quella che è l'ipotesi al vaglio delle istituzioni in questi giorni. "Non era possibile per il Ministero sottoscrivere la convenzione perché la Fondazione aveva chiesto sia la presentazione di una fidejussione a garanzia dell'effettuazione dei lavori, sia clausole che non rendevano certo il finanziamento ponendo condizioni che potevano portare la restituzione alla Fondazione". Il parere negativo dell'avvocatura distrettuale dello Stato aveva poi chiuso a quel metodo di finanziamento.

"Grazie alla disponibilità della Fondazione - ha proseguito Serfogli - c'è stato uno scambio di corrispondenza fra la Soprintendenza, il Ministeo e la Fondazione e si è individuato un meccanismo diverso di finanziamento, a cui la Fondazione sembrerebbe disponibile. Lunedì ci sarà la risposta della Soprintendenza. Il metodo era stato scartato in una prima fase, è lo stesso utilizzato per i lavori alla Chiesa dei Cavalieri di Santo Stefano. Sostanzialmente la Fondazione surroga il Ministero e si impegna al pagamento a stati di avanzamento dell'intervento direttamente alla ditta che eseguirà i lavori. Sulla base di questo atto convenzionale la Soprintendenza farà la gara".

"Spero che la risposta sia positiva - ha aggiunto l'assessore - se la Fondazione valuterà così credo si possa rapidamente lavorare alla stesura di una nuova convenzione. Entro massimo 15 giorni dovremmo avere in merito a questa procedura una risposta. Quello che conforta è che la Fondazione sembrerebbe determinata a voler percorrere anche questa strada, sembra quindi che qualche passo avanti sia stato fatto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa di San Francesco: nuova possibilità per il finanziamento del recupero

PisaToday è in caricamento