Furto in chiesa a Lari: riconsegnati gli oggetti d'arte alla parrocchia di Usigliano

A compiere il colpo fu, nel giugno del 2012, un 28enne disoccupato

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Firenze hanno restituito oggi, 10 giugno, al parroco Don Tommaso Botti della Chiesa di San Lorenzo Martire di Usigliano di Lari, i beni chiesastici trafugati dall’edificio di culto il 1° giugno 2012.

Si tratta di: un dipinto ad olio su tela del XVIII° secolo, attribuito a Giovanni Battista Tempesti raffigurante 'Volto di Cristo su velo di Veronica'; 21 candelieri di varie misure del XIX° secolo; due inginocchiatoi; una scultura in gesso dipinto raffigurante San Luigi Gonzaga; un crocifisso ligneo sormontato su pannello damascato rosso del XIX° secolo; una corona in metallo con pietre colorate, parte integrante di una scultura raffigurante Madonna di Lourdes; una parte terminale di croce astile e tre calici di varie misure.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I beni sono stati fotografati nel giugno 2013 nel corso di un controllo ad un’attività antiquaria della provincia di Pisa. La comparazione delle immagini eseguite con quelle contenute nella Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, la più grande banca dati al mondo di opere d’arte rubate gestita direttamente dal Comando TPC, ha permesso di accertare la provenienza furtiva degli oggetti. Le successive indagini hanno consentito di accertare l’estraneità all’illecito da parte del titolare del negozio antiquario, risultato possessore in buona fede, nonché di identificare in un 28enne pisano, disoccupato, l’autore materiale del furto dei beni ecclesiastici.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento