rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Lungarno Mediceo

Lungarno Mediceo, i lavori si fermano: spazio al Giugno Pisano

Come previsto le operazioni di rifacimento del lungarno sono state sospese in modo da non creare intralcio agli eventi che la città si appresta a vivere, a cominciare dall'attesissima Luminara di sabato

Ci si prepara a vivere la Luminara nel miglior modo possibile in città. E proprio per questo, come annunciato, i lavori su Lungarno Mediceo, sono stati interrotti per permettere il loro utilizzo per il Giugno Pisano 2012.
Per la sospensione dei lavori sono stati smontati completamente i cantieri presso il marciapiede tra piazza Garibaldi e piazza Cairoli e presso la corsia bus all'altezza di piazza Mazzini. Entrambe le zone sono state messe in sicurezza per poi riprendere le lavorazioni dopo il Giugno Pisano.
 
Per quello che riguarda la corsia –bus sono stati eseguiti il risanamento della corsia, la smuratura e rimuratura in quota di tutta la zanella in pietra ed il rifacimento degli allacciamenti della fognatura bianca (compreso i nuovi pozzetti di ispezione “tipo Pisa” con sovrastante griglia in ghisa) fino a piazza Mazzini. Saranno realizzate, alla ripresa dei lavori, le stesse lavorazioni sul resto della corsia bus, fino al ponte della Fortezza.
Nel tratto già realizzato manca solo il tappetino finale di usura e la successiva segnaletica orizzontale, che saranno eseguiti al termine di tutte le lavorazioni, contestualmente alla fresatura ed allo stendimento del nuovo tappetino di usura da realizzare su tutto il lungarno.

Per quanto riguarda i lavori di allargamento del marciapiede, una volta ultimato il risanamento del tratto di corsia bus, Acque spa e Toscana Energia realizzeranno (in parte lo hanno già fatto) gli interventi di competenza (sostituzione delle tubazioni centrali e rifacimento degli allacciamenti alle condutture di acqua e gas) nel tratto interessato.

Pertanto, i lavori sono stati sospesi, adottando tutte le misure necessarie per rendere fruibile il lungarno per le manifestazioni storiche che vi si svolgeranno, intervenendo con lavori di ripristino temporaneo del piano viabile (bitumatura provvisoria per raccordare le nuove quote della corsia bus con quelle vecchie della corsia lato edifici, che avevano un dislivello di circa 25/30 cm), e iniziando i lavori per l’'allargamento del marciapiede alla fine del Giugno Pisano.
 
Al termine dei lavori, affidati con gara alla azienda locale Ies di Berti Romolo per una spesa di 580mila euro, Pisa avrà il suo primo Lungarno rinnovato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungarno Mediceo, i lavori si fermano: spazio al Giugno Pisano

PisaToday è in caricamento