Cronaca

Sant'Anna: esperimenti in regime di gravità alterata, l’Esa ha selezionato il gruppo di perfezionandi in Biorobotica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Per condurre esperimenti in regime di gravità alterata, nell’ambito della campagna “Spin your thesis!” l’Esa (Agenzia Spaziale Europea) ha selezionato soltanto quattro gruppi di dottorandi in Europa e, fra i prescelti che hanno superato una lunga e rigorosa selezione, uno è quello composto dagli allievi perfezionandi in Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che svolgono il loro dottorato presso il Centro di Micro-BioRobotica dell’Iit (Istituto Italiano di Tecnologia) ospitato al Polo Sant’Anna Valdera di Pontedera (Pisa). Il team è composto dagli allievi perfezionandi Attilio Marino ed Antonella Rocca, con la supervisione di Gianni Ciofani, di Barbara Mazzolai, di Virgilio Mattoli, rispettivamente Post Doc, Coordinatore e Team leader del Centro di Pontedera di Iit.

Il progetto per il quale il gruppo è stato selezionato prevede la valutazione dell’effetto della gravità e di altri stimoli fisici sull’accrescimento e sulla differenziazione di osteoblasti (precursori di cellule ossee). Gli allievi perfezionandi, in particolare, valuteranno come l'incremento di gravità possa influenzare la maturazione di cellule ossee, anche in presenza di “stimoli nanotecnologici” sui quali sono attualmente in corso ricerche a Pontedera. Gli esperimenti si svolgeranno nell’autunno 2013 presso l'Estec (European Space Research and Technology Centre) di Noordwijk, in Olanda, e potrebbero consentire una maggiore comprensione delle cause dei già noti effetti fisiologici e biologici che le alterazioni della forza di gravità comportano sugli organismi viventi. Le prove in regime di gravità alterata saranno condotti grazie alla “Large diameter centrifuge”, strumentazione che ricrea una condizione di ipergravità, pari fino a 20 volte rispetto a quella terrestre.

Qui è disponibile un’immagine della “Large diameter centrifuge”: https://spaceinimages.esa.int/Images/2009/10/The_LDC_at_ESTEC2  

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Anna: esperimenti in regime di gravità alterata, l’Esa ha selezionato il gruppo di perfezionandi in Biorobotica

PisaToday è in caricamento