rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Peccioli

Peccioli: il Comune rivoluziona il sistema di valutazione del personale

Tre le parole chiave: obiettivi, circolarità e differenziazione

Nessun timore dei giudizi e delle valutazioni. Anzi, queste saranno uno stimolo per migliorare la produttività e offrire ai cittadini servizi sempre più efficienti. Partirà su questa linea una mini rivoluzione all’interno del Comune di Peccioli che, con il via libera della Giunta comunale dell’11 novembre scorso, ha approvato un nuovo e innovativo sistema di valutazione di tutto il personale dipendente.
La finalità è quella di creare un sistema circolare nel quale tutte le parti attive siano coinvolte, con un ruolo chiave della Giunta comunale: sarà questa, infatti, a dover fissare gli obiettivi, trasferirli ai responsabili di posizioni organizzative che, a loro volta, dovrebbero poi trasferirli ai singoli dipendenti comunali.

L’ente pecciolese ha studiato un sistema dove la stessa Giunta pone inizialmente degli obiettivi differenziati. Con un peso specifico diverso. Per ciascun obiettivo, che sia il nuovo piano regolatore, un progetto architettonico importante o una riorganizzazione di un servizio specifico, verrà indicato un risultato atteso e il relativo 'peso', ovvero la rilevanza sotto il profilo della complessità. Con un punteggio variabile tra i 5 e i 20 punti.
L’assegnazione degli obiettivi al resto del personale sarà di competenza dei responsabili del personale amministrativo, mentre segretario e nucleo di valutazione esterno saranno attori importanti nel monitoraggio della performance. Dove sta, però, una delle novità più importanti del nuovo sistema? Questo tenderà a dare un valore specifico importante alla differenziazione dei giudizi. La mancata differenziazione delle valutazioni dei dipendenti, infatti, peserà sulla stessa valutazione dei responsabili dei servizi. I quali potrebbero vedersi decurtati 15 punti su un totale di 45 nell’area delle competenze e delle capacità organizzative.
Esattamente come a scuola ogni studente riceve un proprio voto, diverso da quello dei compagni di classe, qualcosa di simile, anche se più complesso e accurato, avverrà con questo sistema di valutazione. Un percorso che, nella sua circolarità, tornerà nuovamente in mano alla Giunta comunale. In grado di apportare rettifiche motivate nell’ordine del 20% rispetto al valore proposto dal nucleo di valutazione per ogni area relativa ai comportamenti organizzativi.


Questo sistema, poi, si distacca anche da un metodo di valutazione meramente gerarchico che ha contribuito in alcuni casi a diffondere una scarsa percezione di oggettività del processo. Di base il sistema si fonda su una buona programmazione e ruota intorno a una maggiore responsabilizzazione dell’organo politico. Un sistema di valutazione pronto a fare il suo esordio anche con l’ok delle organizzazioni sindacali che, in fase di discussione, hanno apportato solo piccole modifiche ma approvandone la linea generale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peccioli: il Comune rivoluziona il sistema di valutazione del personale

PisaToday è in caricamento