Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Lezioni a distanza, ma in piazza: "Vogliamo tornare in classe, si intervenga sulla scuola"

Presidio in Logge di Banchi lanciato dalla Rete degli Studenti Medi di Pisa

Lezioni a distanza, ma in piazza, per chiedere interventi nelle scuole, per spazi idonei ed in sicurezza. L'iniziativa parte dalla Rete degli Studenti Medi di Pisa, che ha organizzato per stamani, 7 gennaio, e sarà replicato domani, il presidio in Logge di Banchi. L'orario è quello scolastico, dalle 8 alle 13: i ragazzi seguono i propri docenti, come farebbero da casa, ma così rilanciano le proprie richieste volte al rientro in classe con lezioni in presenza. Nei giorni scorsi c'è stato l'annuncio dello slittamento del rientro per gli istituti superiori

"Ormai e? da quasi un anno che ci troviamo in questa situazione - scrive in una nota il gruppo - e il governo continua a non prendere provvedimenti, esigiamo ora piu? che mai: che i trasporti aumentino e che migliorino come c’e? stato promesso da tempo; l'annullamento delle prove invalsi per quest'anno; nessuna valutazione numerica per il primo quadrimestre; essere coinvolti nelle scelte riguardanti la scuola; rientro minimo al 50% per tutti gli studenti in presenza". 

Iole Meani, coordinatrice provinciale: "Ancora una volta siamo stati presi in giro. Da mesi assistiamo a battaglie di partito sulla riapertura delle scuole, senza che nessuno si interessi a risolvere le problematiche che ci impediscono di tornare. Oggi dovevamo essere in classe, invece siamo per terra a seguire le nostre lezioni, e lo siamo perché la scuola continua a vivere gli stessi problemi da anni e anni, come il sovraffollamento dei mezzi e le classi pollaio. La scuola è stata tralasciata per troppo tempo, adesso è il momento di un serio investimento, non possiamo più aspettare!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lezioni a distanza, ma in piazza: "Vogliamo tornare in classe, si intervenga sulla scuola"

PisaToday è in caricamento