Cronaca

Caso Scieri, sviluppi sulla morte del giovane parà: un arresto

Una conferenza stampa del procuratore Crini per illustrare i risultati delle nuove indagini

Una conferenza stampa è stata convocata in Procura per questa mattina, giovedì 2 agosto, alla Procura della Repubblica di Pisa sul caso Scieri. Il procuratore Alessandro Crini illustrerà gli sviluppi delle indagini relative alla morte, nel 1999, presso la Caserma dei Paracadutisti 'Gamerra', del militare di leva Emanuele Scieri.
Alla conferenza stampa parteciperanno anche investigatori della Polizia di Stato appartenenti alla Squadra Mobile di Firenze ed alla Sezione di Polizia Giudiziaria di Pisa che hanno condotto le indagini.

Secondo quanto si apprende una persona sarebbe stata arrestata. Si tratta di un ex commilitone di Scieri. L'uomo è finito ai domiciliari: l'accusa è di concorso in omicidio.

Scieri, 27 anni, di Siracusa, venne ritrovato morto il 16 agosto del 1999 ai piedi di una torre dismessa di prosciugamento dei paracadute all'interno della Caserma. A settembre del 2017 la Procura di Pisa aveva riaperto le indagini dopo la richiesta della Commissione parlamentare d'inchiesta. L'ipotesi infatti è che il giovane sia stato ucciso e non che si sia tolto la vita gettandosi dalla torretta.

 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Scieri, sviluppi sulla morte del giovane parà: un arresto

PisaToday è in caricamento